Appetite for Destruction: 5 curiosità sull'album dei Guns N' Roses

Guns N’ Roses: ultimo concerto con la formazione originale

Nel 1985 a Los Angeles, nella temperie anni ’80 che stava assistendo al declino della musica punk, inizia a formarsi uno dei gruppi hard rock più influenti e longevi della storia della musica. I Guns N’ Roses rimangono in attività, tra alti e bassi, fino al 1993 quando inizia un lungo periodo di silenzi e incomprensioni. Sembra proprio che la causa del contendere sia il cattivo rapporto e gli attriti tra il frontman Axl Rose e gli altri membri originari. Fino al 2016 il cantante rimane l’unico componente originario dei Guns N’ Roses a continuare a militare nella formazione. In quell’anno Slash e Duff McKagan si uniscono di nuovo a lui sul palco in occasione del Coachella Valley Musica and Arts Festival. A quando risale quindi l’ultimo concerto della formazione originale, prima della “reunion” del 2016?

Guns N’ Roses: nascita e successi

I Guns N’ Roses vedono la luce nel 1985, in un assetto completamente diverso da quello che li ha portati al successo. Axl Rose, voce e frontman della band, la fonda assieme a Tracii Guns, Izzy Stradlin, Ole Beich e Rob Gardner. Il gruppo esordisce ufficialmente il 26 Marzo 1985 ma ben presto tutti i componenti, tranne Rose, annunciano il loro allontanamento. Ole Beich viene immediatamente rimpiazzato da Duff McKagan. Poco Dopo Tracii Guns – a causa di divergenze con Axl Rose – abbandona, lasciando il posto a Slash. Nei successivi mesi i Guns N’ Roses assistono anche all’addio di Rob Gardner e all’ingresso di Steven Adler dietro la batteria, raggiungendo la formazione definitiva.

A partire dal 1987, con la pubblicazione dell’album di debutto Appetite for Destruction, la scalata dei Guns N’ Roses al successo sembra inarrestabile. Il disco ha venduto oltre 28 milioni di copie in tutto il mondo ed è considerato, ad oggi, una delle pietre miliari della musica rock e hard rock. Tre dei singoli estratti dal lavoro discografico – Welcome to the Jungle, Paradise City e Sweet Child o’ Mine – entrano nei primi dieci posti della classifica USA. Oltre a questo, ovviamente, mantengono una posizione solida e intramontabile all’interno dei brani cult della musica internazionale.

Grazie a Appetite for Destruction i Guns N’ Roses riescono a rigettare un certo stile glam rock, tipicamente anni ’80, in favore di un sound più schietto e semplice. Il disco inaugura uno stile che mescola suggestioni punk rock assieme a idee blues. I testi si focalizzano sulla vita libera, selvaggia e sfrenata dei componenti della band – all’insegna del motto rock del sex, drugs and rock n’ roll – ma non mancano nemmeno liriche più sentimentali ed emotive.

I contrasti e l’ultimo concerto nel 1993

Come fu possibile, per una band che sembrava aver toccato le vette dell’olimpo musicale, declinare sempre più? Come si arrivò al 1993, quando i Guns N’ Roses suonarono il loro ultimo concerto assieme con la formazione originaria? Tutto inizia nel 1991 quando la band di Axl Rose e compagni parte per il Use Your Illusion Tour. Il viaggio della band in giro per il mondo – un vero e proprio tour de force terminato due anni dopo – prese avvio da Rio de Janeiro per terminare a Buenos Aires il 17 Luglio 1993. Lo show conclusivo, consumatosi all‘Estadio River Plate, attirò all’epoca oltre 80.000 persone.

I Guns giunsero a Buenos Aires il 15 Luglio e i fan in attesa erano già tantissimi. Il primo giorno Axl Rose appese la bandiera della nazionale argentina e nordamericana alla finestra dell’albergo, mentre Slash mostrò il didietro alla folla. Ma il giorno successivo, due carri armati e quattro volanti della narcotici fecero violentemente irruzione nella suite del cantante per un’ispezione di oltre due ore. I contrasti, mai sopiti, che serpeggiavano all’interno della formazione si focalizzarono proprio sugli attriti tra Rose e gli altri membri dei Guns N’ Roses. Quello del 17 Luglio 1993 fu l’ultimo concerto della formazione completa o quasi – orfana già di Izzy Stradlin – perché alla fine dello stesso anno venne pubblicato The Spaghetti Incident? e un anno dopo il gruppo si allontanò.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.