gtag('config', 'UA-102787715-1');

I 5 momenti più scioccanti nella storia del rock ‘n’ roll

La storia del rock è contrassegnata da eventi assurdi e fuori di testa, infatti non si può dire che i suoi protagonisti siano stati esattamente persone case e chiesa. Chi più e chi meno, negli anni della propria carriera ha fatto parlare di sé al di fuori delle performance musicali. Droghe, eccessi e azioni che potrebbero essere considerate casi da psichiatria; ecco i 5 momenti più scioccanti nella storia del rock ‘n’ roll!

Momenti scioccanti nella storia del rock ‘n’ roll: Ozzy Osbourne e il pipistrello

Se dovessimo fare un brainstorming riguardo le storie assurde legate al rock ‘n’ roll, lo spuntino a base di pipistrello, consumato da Ozzy Osbourne durante uno dei suoi concerti, sarebbe senza dubbio il primo avvenimento a cui potremmo pensare. Correva l’anno 1982, e durante un live a Des Moines, in Iowa, un fan del cantante gli lanciò addosso il suddetto volatile. Ozzy, credendo sul momento che l’animale fosse finto, per tutta risposta morse la testa del pipistrello.

Momenti scioccanti nella storia del rock ‘n’ roll: Alice Cooper e l’incidente col pollo

Rimaniamo in tema volatili. Come il pipistrello consacrò la carriera di Ozzy Osbourne, lo stesso fece con Alice Cooper... un pollo. Nel 1969 infatti, durante un concerto, un fan lanciò l’animale sul palco. Cooper lo rilanciò a sua volta al pubblico, solo che quest ultimo si mise a fare a pezzi il malcapitato volatile, scaraventandone i resti al cantante. L’incidente non fu assolutamente voluto, come spiegato dalla band, che di fatto non uccise il pollo. Il colmo? Tutto ciò accadde al Toronto Peace Festival.

Momenti scioccanti nella storia del rock ‘n’ roll: L’uscita del membro di Jim Morrison

Niente più animali, ma restiamo nel 1969, anno in cui Jim Morrison venne condannato per oltraggio al pudore, dopo aver tirato fuori il suo pene dai pantaloni durante un concerto a Miami. Quel giorno le condizioni dell’ex cantante dei Doors non erano troppo adatte a un’apparizione su un palco, perché era completamente ubriaco. I suoi compagni di band però, lo difesero, affermando che Morrison si sarebbe solo aperto la zip dei pantaloni, ma senza esibire nulla. 

41 anni dopo il fattaccio, nel dicembre del 2010, lo Stato della Florida decise di graziare Jim Morrison. Esso avrebbe dovuto scontare una pena detentiva di sei mesi, e in più avrebbe dovuto pagare una multa da 500 dollari. Ricorse in appello, ma morì prima della sentenza.

Momenti scioccanti nella storia del rock ‘n’ roll: Iggy Pop e il coltellaccio

Dire che Iggy Pop non prese bene lo scioglimento degli Stooges sarebbe un eufemismo. La sera dell’11 agosto del 1974, lo show da solista che propose al Rodney Bingenheimer’s English disco di Los Angeles, non fu esattamente roba da tutti i giorni. Improvvisò una bizzarra composizione, The Murder of The Virgin, ma prima di cominciarla di mise a urlare alla folla: “Volete vedere del sangue“? Quest’ultima rispose di . Iggy Pop si fece prima frustare dal chitarrista Ron Asheton, che indossava un’uniforme da nazista, e poi si incise una X enorme sul petto con l’ausilio di un coltello da cucina.

Momenti scioccanti nella storia del rock ‘n’ roll: il breve viaggio nell’aldilà di Nikki Sixx

Alcuni mangiano animali, altri si denudano sul palco, e altri ancora ritornano dalla terra dei morti. Nel 1987, un non troppo sobrio Nikki Sixx, fece una sniffata di troppo di eroina, e andò in overdose. Venne dichiarato legalmente morto per due minuti, prima che i due paramedici, presenti sull’ambulanza che lo stava portando in ospedale, gli ficcarono due siringhe di adrenalina nel cuore. Sixx si risvegliò e scappò, trovò un passaggio per casa e sniffò di nuovo, stavolta però, svenne solamente. Il suo breve ma intenso viaggio nell’aldilà ispirò il successo dei Mötley Crüe Kickstart My Heart. E come poteva essere altrimenti?

 

Share

Rebecca Buzzetti, classe 1996. Diplomata come creatrice d'abbigliamento da donna, studentessa di giornalismo. Da sempre appassionata di musica, in particolare rock, arte, sport (soprattutto hockey), letteratura, disegno e scrittura. Persona estremamente ironica, aspirante giornalista e scrittrice. (rebecca.buzzetti@gmail.com; Instagram: @rebiush)