gtag('config', 'UA-102787715-1');

I Foo fighters pubblicano nel loro Ep una cover dei Pink Floyd (Ascolta)

I Foo Fighters hanno lanciato sul mercato, con grandissima sorpresa, un nuovo EP. Per chi non lo sapesse, EP è un acronimo che sta per Extended Play. Non si tratta di un disco composto da 8 e più tracce, ma un insieme di brani5 o 6 (ma ci sono anche eccezioni), con cover o esibizioni live/bootleg. Solitamente, gli EP vengono fatti uscire per presentare un nuovo cantante o una nuova band sulla scena musicale oppure per segnalare un progetto parallelo di un determinato artista. I Foo Fighters però non sono nuovi a questo tipo di strategia e di disco, dato che a partire da luglio 2019 hanno lanciato un EP al mese.

Il titolo è “01999925”
Il nuovo set è stato intitolato 01999925 e segue più o meno la stessa linea dei precedenti, solo che questa volta i pezzi sono solamente 5. Uno dei pezzi più belli è in realtà una cover, e di un gruppo piuttosto particolare e abbastanza distante dalla band di Dave Grohl. Stiamo parlando dei Pink Floyd e di Have a Cigar, pezzo compreso nell’album Wish You Were Here e scritto da Roger Waters sia per quanto riguarda il testo che per quanto concerne l’arrangiamento. Puoi ascoltare il pezzo a fine pagina. Gli altri brani di questo EP sono cover o registrazioni live. Vediamo quali.

Gli altri brani di “01999925”
In questo ultimo EP dei 7 già pubblicati precedentemente e durante questo 2019. i Foo Fighters, oltre alla suddetta cover dei Pink Floyd, hanno messo anche altro. Il primo brano è Iron and Stone, brano energico e potente che è anch’esso una cover, stavolta dei The Obsessed. Il secondo è la cover di Have a Cigar dei Pink Floyd (peraltro in una bellissima versione). Il terzo è Make a Bet, canzone con richiami molto evidente ai Doors e in cui ritornano anche le atmosfere del precedente album dei Foo Fighters, Concrete and Gold. Gli ultimi due pezzi sono invece registrazioni da uno studio musicale olandese del 1999 di due pezzi di Grohl, Ain’t It The Life e Floaty.

Futuri progetti e futuro album?
I Foo Fighters hanno discusso del loro prossimo album in studio negli ultimi mesi. Hanno affermato infatti, sia Dave Grohl che il batterista Taylor Hawkins, di essere già al lavoro su un nuovo lavoro in studio che non avrà solamente inediti. I vari componenti sperano di pubblicarlo durante il 2020, anche se una sequenza temporale definitiva non è stata confermata. Sono, tuttavia, prenotati per una manciata di spettacoli l’anno prossimo, tra cui il Festival Intersect di Las Vegas e il Boston Calling. Non da meno, ovviamente, anche la data a Milano, agli iDays 2020, precisamente Domenica 14 giugno.

Rinnovamento post “Concrete and Gold”?

L’ultima fatica dei Foo Fighters e di Dave Grohl era stato anche piuttosto apprezzato dalla critica, nonostante già distante dai fasti del passato. Molti fan sperano in un nuovo disco chiaramente gradevole e diverso da Concrete and Gold, visto come un disco un po’ prevedibile con qualche spunto interessante. Già la decisione di pubblicare 8 EP nel 2019 può essere un primo elemento valido per lanciarsi in qualche nuova avventura, anche se non tutti son stati felicissimi. I pezzi inediti di questi 8 EP non sono poi molti e Dave Grohl ha ricevuto qualche critica di lucrare di continuo su vecchi pezzi e registrazioni mai pubblicate.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.