Il bus psichedelico di Paul McCartney è stato ritrovato [FOTO]

Quei bus psichedelici degli anni Sessanta e Settanta che accompagnavano le rockstar in giro per il mondo sono quasi introvabili oggi. Ma dovete sapere che anche Paul McCartney ha avuto la fase psichedelica oltre i Beatles. Al tempo, suonava in un gruppo (di cui era fondatore) chiamato Wings, insieme alla moglie Linda. Ebbene, il bus del tour è stato ritrovato (e rivenduto ad un prezzo interessante).

Prezzo d’asta

Il bus era stato in origine donato da Paul ad un rockbar di Tenerife, in seguito alla fine dei Wings nel 1981, quando finì l’ultimo tour. Dopo il tour, il bus è stato, come suddetto, donato ad un bar. Il proprietario, a quando pare, per motivi vari decise di non darci grande attenzione, trasferendolo nel giardino del locale. Un uomo, appassionato dei Wings e di Paul McCartney, vide quello splendido bus e decise immediatamente di fare qualcosa.

Gli dispiacque veramente vederlo in quello stato, visibilmente rovinato e dimenticato. Era circa il 2009, secondo le parole di questo Justin James, e disse: “voglio quel bus“. Non si sanno le cifre precise, ma Austin lo comprò (non si sa per quanto) e ci mise circa 8 anni (secondo le fonti) per recuperarlo e portarlo in Gran Bretagna. È stato poi venduto, oggi, per un valore che va dai 15.000 ai 25.000 sterline dalla casa d’aste Omega Auctions nel Merseyside. Ecco la foto del bus nelle condizioni attuali.

Tratto da https://www.bbc.com/news/entertainment-arts-49962615

La storia del bus e dei tour

Al tempo, il bus aveva attraversato la Gran Bretagna durante gli anni Cinquanta e Sessanta. Nei primi anni Settanta, McCartney decise di acquistarlo e renderlo un vero e proprio “tour bus“, riempiendolo di cimeli, cuscini, letti e così via. Decise di decorare quel bus con dei colori e mood psichedelici ed ecco fatto. Mancava solo il nome, Wings Over Europe. 

Paul McCartney disse di aver voluto dipinto quel bus per farlo diventare un autobus magico. La facciata sembra molto normale ma guardandolo attorno, le cose si fanno molto più interessanti. La parte superiore del bus era dedicata ai giovani fan che volevano godersi un breve soggiorno in compagnia della band.

Curioso notare come il bus non venne più usato dal 1981, anno ufficiale di fine della band. McCartney disse di non voler più tenere concerti, a seguito della morte di John Lennon. Aveva anche lui paura di subire degli attentati. Questa decisione portò a vari scontri, soprattutto con il chitarrista del gruppo Denny Laine.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.