gtag('config', 'UA-102787715-1');

Il vero significato di The Dark Side of the Moon

Se è vero che The Dark Side of the Moon è stato un album fondamentale nella discografia dei Pink Floyd, è pur vero che tutto ciò non è stato assolutamente casuale. Per questo motivo, non si può parlare del più importante album dei Pink Floyd prescindendo dal vero significato che gli appartiene, dalle dinamiche puramente sociali e culturali che lo accompagnano. Ve ne vogliamo parlare all’interno di quest’articolo. 

La storia della copertina di The Dark Side of the Moon

La copertina di The Dark Side of the Moon è stata disegnata dalla Hipgnosis e George Hardie. I rapporti tra la band britannica e la casa di produzione c’erano già stati in precedenza – con altri lavori della formazione britannica – ma non avevano particolarmente convinto la casa discografica EMI, a causa dell’utilizzo di troppi soggetti all’interno delle rappresentazioni (ciò era accaduto in Atom Heart Mother e Obscured by Clouds, in cui la normale impostazione della copertina era venuta meno).

Dal momento che la collaborazione tra la EMI e la band sussisteva anche per The Dark Side of the Moon, la Hipgnosis non potè fare a meno di rispettare le direttive imposte, e sottopose alla band una serie di immagini che potevano essere utilizzate per l’album capolavoro. La formazione scelse subito quella con il prisma triangolare rifrangente, perchè più d’impatto estetico.

Il significato della copertina di The Dark Side of the Moon

Per capire il significato della copertina di The Dark Side of the Moon e, più nello specifico, di uno dei simboli fondamentali nella storia dei Pink Floyd, si può fare affidamento direttamente alle parole di Storm Thorgerson, che ha ideato la copertina dell’incredibile album dei Pink Floyd.

Thorgerson ha dichiarato, a proposito del prisma: “Ho sempre visto il triangolo come simbolo di pensiero e ambizione e ho trovato questi elementi nei testi di Roger. Quindi poi ne ho fatto un prisma, perché ritenevo che appartenesse all’anima dei Floyd”

Il significato del concept

Per riuscire a capire il significato di The Dark Side of the Moon si può partire, evidentemente, dalle parole di Roger Waters, che ne ha riassunto il senso in poche ma significative parole: «The Dark Side of the Moon era un’istanza di empatia politica, filosofica e umanitaria che chiedeva disperatamente di venir fuori.»

Effettivamente, il concept parte dalla concezione della vita umana che si sviluppi attraverso estremismi in grado, non di rado, di combaciare: basti pensare al canto elegante, eppure fatalista, di The Great Gig In The Sky, o alla chiusura in grande stile attraverso Eclipse. Una vita fatta di alti e bassi concettuali, di allegorie ed elegie, di commedia e tragedia, e che passi attraverso quelli che sono sentiti come i momenti paradossali di un’importanza imprescindibile: Money ne è il perfetto riassunto. 

Ogni parte di The Dark Side of the Moon è contemporaneamente un discorso e un tributo all’umanità, attraverso ogni sua specifica funzione, e che dell’umanità parla.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.