Jason Bonham: vita travagliata, storia e carriera del figlio di Bonzo

Il 15 luglio 2019 compie gli anni il figlio di uno dei più grandi batteristi rock della storia. Nato il 15 luglio del 1966, Jason Bonham è passato alla storia per essere stato il primogenito di John Bonham, storico, talentuoso e (purtroppo) compianto batterista dei Led Zeppelin. Anche se, per forza di cose, non raggiungerà mai la grandezza artistica e tecnica del padre Bonzo, Jason si può dire essere un ottimo batterista, con una carriera variegata e di tutto rispetto. Vogliamo raccontarvela nel dettaglio, attraverso i dettagli di una vita difficile e travagliata.

La vita travagliata di Jason Bonham

Nonostante si parli di vita travagliata, non sussiste il paragone con suo padre, ovviamente, che ci ha lasciato il 25 settembre del 1980. È interessante però notare il rapporto da Jason e Jimmy Page, lo storico chitarrista del Led Zeppelin. Un rapporto di amore e odio, di stima reciproca ma anche di bizzarre vicissitudini personali. Nel 2014 Jason aveva dichiarato di aver ricevuto della cocaina proprio da Jimmy Page nel 1984, quando Jason era ancora minorenne, rifiutandola tuttavia.

Il tutto in una cornice piuttosto particolare, con una donna distesa a terra che, secondo la versione del figlio di Bonzo, miagolava. Questa versione è stata poi smentita dallo stesso Jason, ritrattando le dichiarazioni e scusandosi con Page. False o vere che siano, queste storie sono all’ordine del giorno per gli appassionati del rock ‘n’ roll, e certamente non nuove per gli amanti dei Led Zeppelin.

La carriera di Jason Bonham

Oltre ad un svariato numero di album con diverse band (Virginia Wolf, Bonham, California Breed, solo per citarne alcuni), Jason Bonham ha partecipato come batterista alle registrazioni del primo album solista di Robert Plant, il cantante e principale autore dei Led ZeppelinPictures at Eleven, del 1982, due anni dopo la fine della band.

Inoltre, Jesi Bonham ha suonato sempre la batteria nell’album Outrider di Jimmy Page nel 1988, venendo elogiato dalla critica musicale per le sue abilità. Il 10 dicembre 2007, Jason ha partecipato anche alla storica reunion dei Led Zeppelin a Londra alla O2 Arena, oltre che 5 anni dopo davanti all’allora presidente degli Stati Uniti Barack Obama in occasione della premiazione ai Kennedy Center Honors.

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.