gtag('config', 'UA-102787715-1');

Joe Satriani svela la sua band preferita di tutti i tempi

Ci hanno provato molti volti noti del mondo della musica. Alcuni con più decisione e altri tra mille tentennamenti. E ora è la volta del guitar hero Joe Satriani che – in una recente sessione di domande e risposte su Facebook – ha svelato il nome della sua band preferita in assoluto. L’artista è poi passato a parlare di musica in generale e di come, personalmente, suonare il pianoforte lo abbia aiutato a crescere come chitarrista.

JOE SATRIANI, LA DIFFERENZA TRA PIANOFORTE E CHITARRA

In una recente sessione di domande e risposte via Facebook con i propri fan, il chitarrista Joe Satriani si è trovato a parlare di musica e di strumenti, ovviamente. In particolare, l’artista ha svelato i benefici indispensabili che ha ricevuto suonando il pianoforte. “La verità riguardo la chitarra è che è tutto intrecciato, tutto mischiato, mentre il piano è disteso, da sinistra a destra, lineare” ha detto Satriani.

“Puoi osservare la tastiera e vedere come le scale e gli accordi sono collegati gli uni agli altri – ha continuato a dire il musicista – e questo potrebbe aiutarti a risolvere la geometrica stranezza della chitarra perché, come sappiamo, lì la stessa nota può trovarsi in un sacco di posti diversi.

PERCHE’ E’ UTILE OSSERVARE IL PIANOFORTE PER SUONARE LA CHITARRA?

Rispondendo alle domande dei fan su Facebook, Joe Satriani ha dunque svelato in che modo il pianoforte lo abbia aiutato a svelare gli apparenti misteri della chitarra. “Penso che la tastiera possa aiutare perché a volte è un pò strano con la chitarra – ha detto il musicista – Sulla tastiera puoi vedere tutto graficamente meglio, perché ogni cosa è sempre nello stesso posto”.

JOE SATRIANI, IL CHITARRISTA SVELA LA SUA BAND PREFERITA DI TUTTI I TEMPI

Dopo aver discusso approfonditamente del rapporto tra pianoforte e chitarra nel processo di apprendimento della musica, Joe Satriani è passato a discutere la sua band preferita di tutti i tempi. Una domanda di fronte alla quale molte altre rockstar si sono trovate nel corso degli anni. “Penso che servano dei parametri, dei criteri. – esordisce Satriani – tipo, è una band che sta ancora insieme, è una band che suona ancora live come i Rolling Stones? Deve essere una che si trova ancora al successo, per essere la miglior band di sempre deve essere sempre la stessa e fare ancora musica nello stesso modo”.

Per Satriani dunque, la caratteristica principale che rende una band la migliore di sempre è la sua capacità di rimanere solida e coerente con se stessa, nonostante il passare del tempo. “Non sono diventati altro, non si sono rotti o ri-formati con solo uno dei membri originali, quindi potrebbero essere gli Stones” dice a proposito della band di Mick Jagger e Keith Richards.

LE ALTRE BAND AMATA DA JOE SATRIANI

I Rolling Stones sono dunque gli unici, nella lista di Joe Satriani, ad essere ancora in circolazione, a fare musica e infuocare i palchi. “Ma ci sono un sacco di band, centinaia che sono state la miglior versione di se stesse solo per un breve periodo. – conclude il chitarrista – Pensiamo ad un gruppo come i Cream. Sto pensando a tutte queste vecchie band, ma ai loro tempi […] i Cream, i Led Zeppelin ovviamente, erano fantastici”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.