gtag('config', 'UA-102787715-1');

John Lennon, ecco la canzone scritta per i Beatles che odiava di più

Sebbene i Beatles abbiano lasciato ai fan e al pubblico una discografia ampia ed eccezionale, alcuni lavori sono certamente meno riusciti di altri. Un punto di svolta si può ritrovare, ad esempio, nel 1965 con l’uscita dell’album Help! Dopo il mediocre risultato di Beatles for Sale, i Fab Four erano tornati nuovamente sulla cresta dell’onda. Il lavoro discografico prodotto da George Martin contiene infatti alcuni dei brani più iconici della band, come la traccia omonima o Yesterday. Tuttavia nella tracklist trova posto anche una delle canzoni più odiate da John Lennon. Scopriamo di quale si tratta.

BEATLES, IL SUCCESSO DI HELP! DEL 1965

Con la pubblicazione di Help! nel 1965 i Beatles si lasciano alle spalle il lavoro dell’anno precedente – Beatles for Sale – passato decisamente in sordina. Questo quinto album contribuisce a riportare i Fab Four sulla cresta dell’onda, con alcuni dei brani più di successo della band come Yesterday. La canzone è stata composta e cantata da Paul McCartney, sebbene come di consueto venga attribuita anche a John Lennon.

Help! avrà un tale successo – in termini di apprezzamento del pubblico e copie vendute – che il magazine musicale Rolling Stone lo inserirà alla 331° posizione nella classifica dei 500 album migliori di tutti i tempi.

JOHN LENNON, LE CONSIDERAZIONI SU HELP!

All’interno della discografia dei Beatles Help! rappresenta sicuramente il primo passo verso una produzione più matura e consapevole, che si risolverà in lavori come Revolver del 1966 e Abbey Road del 1969. Sebbene l’album del 1965 sia nel complesso decisamente riuscito, John Lennon svelò di essere ancora insicuro della sua abilità compositiva.

In particolare il chitarrista dei Fab Four criticò pesantemente il suo lavoro su It’s Only Love, della quale si assunse la completa responsabilità, per quanto anche Paul McCartney accettò di prendersi parte della colpa.

BEATLES, L’INTERVISTA DI JOHN LENNON PER ROLLING STONES

In un’intervista concessa al magazine musicale Rolling Stone nel 1968 e riportata anche da CheatSheet, John Lennon parlò dei risultati ottenuti con l’album di tre anni prima: Help! Il compagno di band di Paul McCartney, George Harrison e Ringo Starr criticò in particolare il brano It’s Only Love.

“Mi vergognavo sempre per via di quel testo pessimo” esordì John Lennon nella conversazione. In un’intervista successiva concessa a David Sheff per Playboy ribadì lo stesso concetto: “It’s Only Love è mia. Ho sempre pensato fosse una canzone scadente. Le parole erano orribili. Ho sempre odiato quel brano”.

PAUL MCCARTNEY E LE DICHIARAZIONI SU IT’S ONLY LOVE

Sebbene sia nell’intervista per Rolling Stone che in quella per Playboy, John Lennon si sia preso la piena responsabilità per il “testo pessimo” di It’s Only Love – contenuta nell’album Help!Paul McCartney si dimostrò disposto a condividerne la colpa.

Nella sua biografia Many Years From Now, pubblicata nel 1997, il bassista dei Beatles svelò a Barry Miles di aver scritto almeno il 40% delle parole di It’s Only Love. “Se un testo era davvero pessimo lo correggevamo, ma non eravamo troppo schizzinosi a riguardo. E’ solo rock ‘n’ roll, voglio dire, non è letteratura”. 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.