gtag('config', 'UA-102787715-1');

John Lennon, la storica canzone che il chitarrista dei Beatles scrisse per David Bowie

John Lennon e David Bowie non sono solamente due delle personalità più iconiche e influenti nella storia del rock. I due hanno condiviso anche un bellissimo rapporto umano e artistico, che ha dato vita a grandi prodotti musicali. Come la storica canzone che il chitarrista dei Beatles scrisse per il Duca Bianco.

LE ORIGINI DEL RAPPORTO TRA DAVID BOWIE E JOHN LENNON

Nel libro David Bowie, scritto dal giornalista musicale Luca Garrò, sono raccontate le vicende che portarono all’instaurarsi del rapporto umano e artistico tra il Duca Bianco e John Lennon. “Bowie era più giovane di qualche anno – riporta anche Onstage e sebbene i suoi riferimenti musicali sembrassero comprendere solo in minima parte i Beatles […] fu sempre affascinato dalla figura di Lennon e dal suo modo di comporre”.

Forse tutti avranno notato che nell’iconico brano Life on Mars! – estratto dall’album Hunky DoryDavid Bowie aveva già citato il nome di John Lennon, accanto a quello di altre sue fonti di ispirazione. I due iniziarono a collaborare attivamente in Young Americans in cui l’apporto ideologico e spirituale del chitarrista dei Beatles è ben evidente. “Passare del tempo con David Bowie è davvero bello, anche se non sai mai quale dei suoi personaggi hai davanti” avrà a dire Lennon.

IL TRIBUTO DI DAVID BOWIE DOPO LA MORTE DI JOHN LENNON

Come è tristemente noto John Lennon morirà tragicamente l’8 Dicembre del 1980, assassinato dal fanatico Mark David Chapman. In quei tristi giorni David Bowie stava registrando nell’opera teatrale The Elephant Man. Il Duca Bianco rimase sconvolto nello scoprire che Chapman era stato presente tra il pubblico qualche sera prima e che aveva già i biglietti per lo spettacolo al quale avrebbero partecipato sia Lennon che Yoko Ono.

Dopo la morte del chitarrista dei Beatles, il Duca Bianco si esibì dal vivo in una struggente ed emozionante versione di Imagine. Quella fu la dimostrazione del solido e profondo rapporto – sia umano che artistico – che le due leggende della musica condividevano.

JOHN LENNON E QUELLA CANZONE SCRITTA PER DAVID BOWIE

Come scritto poco sopra, David Bowie e John Lennon iniziano a collaborare attivamente all’album del primo pubblicato nel 1975 con il titolo Young Americans. Sebbene l’apporto del chitarrista dei Beatles sia stato alla fine più spirituale e ideologico, la tracklist contiene una canzone scritta proprio da lui. Parliamo del brano Fame, pubblicato anche come secondo singolo estratto dal lavoro discografico.

Alla fine del 1974 il materiale che sarebbe confluito in Young Americans era in stand-by, in attesa che David Bowie rescindesse il suo contratto con il manager Tony Defries. In quel lasso di tempo l’autore di Ziggy Stardust e John Lennon si incontrano a New York e decidono di suonare assieme. Come prima cosa realizzano una cover di Across the Universe dei Beatles e una canzone di Lennon. Poi iniziano a lavorare a Fame.

LE ORIGINI DEL BRANO FAME

Fame era originariamente partita da un riff di chitarra ideato da Carlos Alomar. Il brano venne successivamente sviluppato in studio dallo stesso Alomar, assieme a David Bowie e John Lennon. Lo storico membro dei Beatles diede in particolare il suo contributo al testo di Fame, prendendo ispirazione da una conversazione avuto con lo stesso Bowie poco tempo prima sulla natura della celebrità.

Oltre all’apporto per ciò che riguarda le parole, John Lennon ritorna dei cori di Fame e lo si può sentire mentre ripete la stessa parola che darà il titolo al brano di Young Americans.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.