gtag('config', 'UA-102787715-1');

John Lennon e Yoko Ono: la storia d’amore che divise i Beatles

Nel 1957, Julia Lennon comprò a suo figlio diciassettenne John, la sua prima chitarra. Una Gallotone Champion acustica “garantita contro la rottura”. La prima canzone che il giovane John imparò fu Ain’t That a Shame di Fats Domino.  A 15 anni, John Lennon forma il suo primo gruppo Skiffle, i Quarrymen, ispirandosi per il nome, alla Quarry Bank High School. Lennon conobbe Paul McCartney nel corso della seconda esibizione dal vivo della sua band presso la Chiesa di San Pietro a Woolton. John chiese a Paul di entrare nei Quarrymen, lui accettò, stabilirono subito un’ottima intesa cominciando a comporre nuovi brani a casa sua.

Il primo brano completato da John Lennon fu Hello Little Girl che, sarebbe poi diventata una delle Hit più famose dei Beatles. Fu Paul McCartney a presentare George Harrison a Lennon, convincendo il giovane chitarrista ad entrare nei Quarrymen. Stuart Sutcliffe era un compagno di scuola di John Lennon; entrò più tardi come bassista. Dopo una serie di provini finiti male, John Lennon, Paul McCartney, George Harrison e Stuart Sutcliffe divennero ufficialmente i Beatles. Paul si spostò al basso dopo che Stuart decise di rimanere ad Amburgo, in Germania. Ringo Starr assunse il suo posto alla batteria in via permanente, completando quella che, di li a poco, sarebbe diventata la storica line up dei mitici Fab Four.

Nel corso dei primi anni ’60 la famigerata Beatlesmania cominciò a prendere spaventosamente il volo, lanciando il gruppo in estenuanti sessioni d’incisione, apparizioni televisive e tour internazionali. Nel 1965, John Lennon sposò la sua fidanzata del liceo, Cynthia Powell, dando alla luce suo figlio Julien.  Il 7 Novembre del 1966, Lennon conobbe l’artista giapponese Yoko Ono all’ Indica Gallery di Londra. Dove, quest’ultima, stava allestendo una mostra d’arte concettuale. Nel Maggio del 1968, i due intrapresero una relazione, Cynthia chiese il divorzio a causa dell’infedeltà del marito poco più tardi.

Chi era la donna che rapì il cuore di John Lennon?

Yoko Ono nasce a Tokyo, l’8 febbraio del 1933. Suo padre, Eisuke, lavora presso la Yokohama Specie Bank. mentre sua madre, Isoko discende da una ricca famiglia di banchieri. Poco dopo la fine della Seconda Guerra Mondiale, la famiglia Ono si trasferisce a Scarsdale, New York, dove Yoko frequenterà il Sara Lawrence College. Successivamente, la giovane adotterà lo stile di vita Bohemian tipico dell’underground giovanile Newyorkese, alimentando i suoi sogni da artista. Yoko Ono ha fatto parte del Fluxus, un movimento d’avanguardia artistico ispirato al Dadaismo. In ogni caso, Yoko deciderà di sviluppare una carriera individuale, esplorando i meandri dell’arte concettuale.

Nel 1956, Yoko Ono sposa il compositore Toshi Ichiyanagi, dal quale divorzierà nel 1962 dopo un lungo periodo di separazione. Il 28 Novembre del 1962, Yoko convola a nozze con Anthony Cox un produttore cinematografico americano, musicista Jazz ed organizzatore di mostre d’arte. La loro unione verrà, tuttavia, annullata, a causa degli errori della donna nella finalizzazione del suo divorzio dal primo marito. Anthony Cox sposerà Yoko Ono qualche mese dopo, dando alla luce una figlia, Kyoko Chan Cox. Il matrimonio tra i due avrà vita breve, a causa dei costanti conflitti interni alla coppia. Si pensa, addirittura, che Cox e Ono siano stati sposati per salvaguardare gli interessi delle loro carriere. Yoko Ono incontrerà John Lennon durante l’anteprima di delle sue mostre all’Indica Gallery di Londra. La donna consegnerà al chitarrista un biglietto con su scritta la parola “Breathe”, dall’ inglese “Respira”.

John e Yoko: “finché morte non ci separi”

La relazione tra John Lennon e Yoko Ono cominciò nel Maggio del 1968. John era ancora sposato con Cynthia che,intanto, si trovava in Grecia. I due stavano registrando un album di musica sperimentale nella casa a Weybridge di John Lennon. Alla fine delle incisioni, John e Yoko si unirono nel loro primo atto d’amore. Quando Cynthia fece ritorno nel Regno Unito, era ormai chiaro che il suo matrimonio fosse finito. John Lennon e Yoko Ono divennero da subito inseparabili. Egli dedicherà molte canzoni d’amore alla sua amata. Don’t Let Me Down parlava di lei, mentre il singolo del 1969, The Ballad Of John And Yoko, documentava le diverse fasi del loro matrimonio e della luna di miele. La loro unione diede vita a Sean, il giorno del trentacinquesimo compleanno di Lennon. Dopo la sua nascita, la coppia si ritirò per molto tempo a vita privata, con John che era, ormai, diventato un padre di famiglia ed un marito esemplare. Nel 1980 John Lennon tornò a fare musica, rilasciando l’album Double Fantasy, insieme a sua moglie.

L’8 Dicembre di quello stesso anno, John Lennon venne assassinato all’esterno del Dakota Building da Mark David Chapman a cui, l’ormai ex Beatle aveva autografato poche ore prima una copia di Double Fantasy. Il giorno seguente, Yoko Ono rilasciò un comunicato, nel quale si leggeva: “Non ci sarà nessun funerale per John. John amava e pregava per la razza umana. Per favore, fate lo stesso per lui. Con affetto, Yoko e Sean”. Ono sparse le ceneri di suo marito a Central Park, New York. Dove, successivamente, venne creato lo Strawberry Fields Memorial. Il 9 Ottobre del 2010, John Lennon avrebbe compiuto 70 anni, in quell’occasione, gli venne dedicato un Monumento per la Pace allo Chavesse Park di Liverpool, da parte di Cynthia e Julian Lennon. La scultura, intitolata “Pace e Armonia”, mostra simboli di pace e riporta la scritta: “Pace sulla Terra per la preservazione della Vita. In onore di John Lennon 1940-1980”.

 

 

 

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)