gtag('config', 'UA-102787715-1');

Tutti gli artisti che hanno dichiarato di “odiare” i Led Zeppelin

Il mondo del rock e della musica è costellato di belle e prolifiche collaborazioni. Dall’unione di più artisti che sono riusciti a dare vita a brani iconici e leggendari. E, anche se non si è arrivati ad un vero e proprio sodalizio, sono tantissimi anche i giudizi di apprezzamento e i commenti positivi da una parte all’altra del panorama musicale internazionale. D’altro canto, a fare da contraltare a questo, intervengo le numerosissime faide, i contrasti e le frecciatine al veleno. Scopriamo ad esempio, in questo articolo, la lista di artisti che hanno ammesso di “odiare” i Led Zeppelin. 

ROLLING STONES, KEITH RICHARDS

Al primo posto non poteva che trovarsi lui, Keith Richards. Tanto famoso per la sua prolifica e iconica militanza nei Rolling Stones quanto per i commenti al veleno su praticamente qualsiasi rockband o artista lo circondi. Richards ha sempre dimostrato di tenere in grande considerazione i padri fondatori del rock ‘n’ roll, che hanno influenzato profondamente anche il suo personale modo di suonare. Ma la stessa cosa non si può dire dei suoi colleghi più moderni, rei di non essere mai stati all’altezza di un passato così glorioso.

In un’intervista concessa al magazine musicale Rolling Stone nel 1969, Keith Richards non risparmiò commenti acidi e sprezzanti anche nei confronti dei Led Zeppelin, una delle band comunque più amate e famose nel panorama internazionale. “La voce di quel tipo mi inizia a dare ai nervi. – ebbe a dire infatti il compagno di band di Mick Jagger, chiaramente riferendosi a Robert Plantnon so perché, forse è troppo acrobatica”. 

THE WHO, PETE TOWNSHEND

Al secondo posto di questa lista delle rockstar e gli artisti che hanno dichiarato di odiare i Led Zeppelin, troviamo Pete Townshend degli Who. Il commento del chitarrista echeggia in un certo senso quello di Keith Richards, nel senso che anche Townshend non si è risparmiato commenti al vetriolo nella direzione di Robert Plant, Jimmy Page, John Paul Jones e John Bonham.

In un’intervista per il Toronto Sun, il leggendario chitarrista degli Who, ha parlato approfonditamente della sua carriera nella band britannica e ha fatto un paragone con i Led Zeppelin. “Siamo stati copiati, tra i tanti anche dai Led Zeppelin – ha esordito Townshend non mi piace una sola cosa che hanno fatto e detesto essere anche solo paragonato a loro. Non mi sono mai piaciuti. […] Penso che siano dei brani ragazzi ma non mi piace il gruppo. E non mi spiego come abbiano fatto a diventare così famosi”.

IGGY POP

Al terzo posto tra gli artisti che hanno sempre ammesso di non sopportare i Led Zeppelin troviamo Iggy Pop, una delle figure più riconosciute e di spicco nel panorama musicale. Oltre alla sua carriera in ambito artistico infatti, Pop è noto al grande pubblico per una personalità trasgressiva, eccentrica e fuori dal comune. Tanto che il cantante non si è mai risparmiato nell’esprimere la propria opinione e i propri pensieri.

Come in una lettera del 1995, indirizzata al giornalista Joshua Berger, nella quale dichiarava di odiare i Led Zeppelin, spiegandone anche la ragione. Per Iggy Pop erano in particolare rei di aver adottato un atteggiamento alternativo spacciandolo per novità, quando in realtà non lo era affatto. “La musica è per lo più degli anni ’60 e ’70, soprattutto Led Zeppelin, che non sono mai riuscito a sopportare. Anche il folk-rock è tornato come alternativo […] ma nessuno di loro ha niente da dire”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.