led-zeppelin-led-zeppelin-II-jimmy-page

Il bassista dei Led Zeppelin John Paul Jones torna sul palco, il 28 marzo si esibirà con un supergruppo

Leggenda dei Led Zeppelin, il bassista John Paul Jones, formerà un supergruppo per un one night show con due icone del panorama grunge e alternative. Jones ha convocato, sul palco con sé, Thurston Moore dei Sonic Youth e Steve Noble, batterista inglese nel genere Dance/Electronic. Il 28 Marzo 2019 i tre suoneranno al The 100 Club a Londra. L’evento viene descritto come “l’incontro musicale unico tra i tre performer più innovativi dei nostri tempi”.

Chi sono i membri del supergruppo?

John Paul Jones

Leggenda dei Led Zeppelin, John Paul Jones non ha probabilmente bisogno di presentazioni. Musicista e produttore discografico inglese, entrato nell’olimpo della musica come bassista e tastierista dei Led Zeppelin. Fonda la band assieme a Jimmy Page nel 1968 ma, dopo la morte di John Bonham, intraprende una carriera solista. Non è la prima volta che si lancia nell’esperimento del supergruppo. Alle spalle ha i Them Crooked Vultures, con Josh Homme, fondatore dei Queens of the Stone Age, e Dave Grohl, leader dei Foo Fighters.

Moore, Sonic Youth e Steve Noble

Moore e i Sonic Youth rappresentano invece le radici e la fase pioneristica del grunge degli anni ’90. La band prende ispirazione dal movimento sperimentale no wave e dalla scena artistica e musicale di New York. I Sonic Youth ridefiniscono e rinnovano il modo in cui si può suonare una chitarra, con accordi inusuali e poco ortodossi, variazioni del timbro con strumenti come le bacchette della batteria.

Steve Noble infine è un batterista e percussionista, allievo del maestro Elkan Ogunde in Nigeria. Ha sempre lavorato in contesti musicali misti e diversificati, ma è soprattutto noto come improvvisatore accanto ad artisti di volta in volta diversi.

L’evento

La leggenda dei Led Zeppelin, John Paul Jones “è accompagnato per questa performance intima nell’iconico The 100 Club da Thurston Moore e Steve Noble”. Così continua la descrizione dell’evento del 28 Marzo 2019 a Londra. “I tre si uniranno per una serata indimenticabile per raccogliere fondi per la Resonance FM – la stazione radio più innovativa del mondo. Il concerto è la tappa finale della raccolta fondi annuale della Resonance”. “Resonance FM – casa di tutto ciò che è meravigliosamente strano” l’ha descritta l’Observer. “Casa di tutti i suoni che non hai mai saputo di aver bisogno di ascoltare” è invece la recensione di The Big Issue.

Questo one night show sarà il primo di una lunga serie? Per sapere come andrà la serata e se a questo progetto seguiranno altre eventi, non ci resta che attendere il 28 Marzo.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.