gtag('config', 'UA-102787715-1');

Liam Gallagher, perché si rifiutò di aprire il concerto dei Rolling Stones a Manchester

Il rapporto tra i Rolling Stones e gli Oasis è sempre stato controverso. Specialmente per i commenti – come sempre poco lusinghieri – che Keith Richards ha rivolto più volte nella direzione dei fratelli Gallagher. Eppure nel 2018, in occasione di una tappa del loro tour europeo a Londra, Mick Jagger e soci scelsero di far aprire lo show proprio a Liam. Il cantante supportò la band britannica allo Stadium, ma si rifiutò di seguirli a Manchester. Per quale motivo l’ex frontman degli Oasis non volle suonare nella sua città natale?

LIAM GALLAGHER, IL PRIMO INCONTRO DOPO 20 ANNI CON UNA DELLE FIGLIE

Liam Gallagher aveva annunciato il concerto in compagnia dei Rolling Stones a Londra con uno scatto molto significativo. Il 23 Maggio 2018 infatti, l’ex cantante degli Oasis aveva condiviso una sua foto nella quale lo si vedeva accanto ai figli Lennon e Gene. Rispettivamente avuti da Patsy Kensit e Nicole Appleton. Accanto a loro però anche una ragazza sconosciuta, la ventunenne Molly.

Stando a quanto riportato da Virgin Radio si trattava della figlia avuta – più di vent’anni prima – da una relazione extraconiugale con Lisa Moorish, mentre Gallagher era ancora sposato con la Kensit. E’ stato un momento storico per la ragazza e l’ex frontman degli Oasis, che non si erano mai incontrati – se non nel periodo successivo alla nascita di Molly.

OASIS, IL CONCERTO DI LIAM GALLAGHER CON I ROLLING STONES

L’inedita foto condivisa da Liam Gallagher nel 2018 – con la figlia Molly, che non vedeva da 20 anni – è stata scattata nel backstage del London Stadium. In quell’occasione l’ex frontman degli Oasis ha aperto infatti il concerto ai Rolling Stones di Mick Jagger e Keith Richards. Per la data successiva tuttavia, che si sarebbe dovuta tenere a Manchester, Liam si rifiutò di seguire la band. Scopriamo per quale motivo.

ROLLING STONES, IL CONCERTO A MANCHESTER SENZA LIAM GALLAGHER

Dopo la data a Londra, i Rolling Stones si erano spostati a Manchester per la loro data europea all’Old Trafford. Un evento importante per la band britannica, che non si esibiva nella città da 15 anni. A differenza dello show a Londra tuttavia – che aveva visto l’apertura di Liam Gallagher, con alcuni brani iconici degli Oasis – quella a Manchester non aveva contato sul supporto del cantante.

Sono stati moltissimi i fan che si sono chiesti per quale motivo Liam avesse deciso di non esibirsi nella sua città natale. A fornire una spiegazione ci ha pensato Mick Jagger durante il concerto a Londra. “Non metterà piede all’Old Trafford Stadium – ha detto al pubblico durante i ringraziamenti – così eccoci al West Ham”. Stando a quando riportato dal Manchester Evening News sembra proprio che a bloccare l’ex cantante degli Oasis sia stata la sua avversione per la squadra di calcio dello United.

KEITH RICHARDS, I COMMENTI SUGLI OASIS

Esulando dal motivo per il quale Liam decise di non supportare i Rolling Stones a Manchester, non sono stati pochi nemmeno coloro che sono rimasti sorpresi di vederli assieme sullo stesso palco in primis. “Mi stupisce che ti abbiano fatto stare vicino a loro” commentò infatti un fan all’epoca.

Sono passati allo storia i commenti al veleno che Keith Richards lanciò nella direzione di Liam e Noel Gallagher prima che gli Oasis si sciogliessero. “Sono semplicemente odiosi – ebbe a dire lo storico chitarrista dei Rolling Stonesmeglio che crescano e tornino tra qualche anno, poi si vedrà”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.