gtag('config', 'UA-102787715-1');

Linkin Park, Il significato di One step closer

Ieri è stato il ventennale dall’uscita di Hybrid Theory, alcun d’esordio dei Linkin Park. La band ci ha sorpreso per anni con le sue canzoni introspettive e profonde, dalla forte intensità. L’aspetto più importante del modo di fare musica di questo gruppo è sicuramente la loro capacità di dare voce a tutte quelle sensazioni troppo negative e forti per esprimerle a parole. È questo il momento in cui la musica corre in nostro aiuto. La seconda traccia di Hybrid Theory è One step closer, un brano molto interessante che continua anche dopo vent’anni a sorprendere.

Hybrid Theory e il successo della band

Hybrid Theory ci emoziona ancora così come i suoi brani, poiché descrive sensazioni che tutti abbiamo provato. Le difficoltà della vita, che sicuramente Chester Bennington cantava perché le aveva vissute in prima persona, trovano qui un riflesso originale e profondo. Nei brani dei Linkin Park ci sentiamo sempre così capiti che la nostra complicata esistenza improvvisamente sembra districarsi tra le note. In generale, già con questo primo album in studio, abbiamo un assaggio di ciò che proveremo sempre grazie alla loro musica, ovvero un senso di appartenenza. La rabia, il dolore, la solitudine, ma anche la forza e la determinazione sono sentimenti che trovano spazio in tutte le grandi composizioni di una band che ha fatto la storia della musica degli ultimi decenni. Anche per questo la voce di Chester Bennington, il mezzo che esprimeva tutto questo, ci manca profondamente.

Il significato di One step closer

In realtà, originariamente One step closer doveva chiamarsi Plaster. Il rapper dei Linkin Park Mike Shinoda, proprio vent’anni fa a ShoutWeb spiegò in una intervista:

Il brano parla in generale di essere alla fine della propria vita. […] È un brano molto auto-descrittivo ed è facile da comprendere e probabilmente molto facile con cui relazionarci.

Effettivamente se leggiamo con attenzione il testo possiamo capire quanto profondamente One step closer rappresenti un dramma interiore, una spirale autodistruttiva che divora dentro il protagonista. In questa situazione non sembra sentirsi compreso da nessuno, tematica che sarà presente in tutta la discografia dei Linkin Park. Sarebbe una grande speranza sicuramente non comprendere mai questo brano e ciò di cui parla, ma se ci è capitato di affrontare un dramma simile forse questa canzone può davvero salvarci.

Everything you say to me
Takes me one step closer to the edge
And I’m about to break
I need a little room to breathe
‘Cause I’m one step closer to the edge
And I’m about to break.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.