Live Aid, svelati gli headliner del concerto per aiutare l’Australia

Il mito del Live Aid tornerà ben presto a infiammare gli animi e la fantasia di milioni di persone in tutto il mondo. Il 16 Febbraio 2020 – all’ANZ Stadium di Sydney – si terrà infatti il Fire Fight Australia. Un mega-concerto – con tantissimi nomi d’eccezione del panorama musicale – per raccogliere fondi per il paese, devastato da centinaia di incendi. Brian May – iconico chitarrista di Freddie Mercury e ora dei Queen + Adam Lambert – ha definito l’evento come il Live Aid Australiano.

LIVE AID 1985, SCOPO BENEFICO DEL CONCERTO DI LONDRA E PHILADELPHIA

La versione del Live Aid del 1985 – organizzata da Bob Geldof – aveva proprio lo scopo di raccogliere fondi per scopi umanitari. Il concerto di portata monumentale – tenutosi in contemporanea al Wembley Stadium di Londra e al John F. Kennedy di Philadelphia, aveva come obiettivo la riduzione della carestia in Etiopia.

La raccolta fondi prefissata per il live del 1985 superò di gran lunga gli obiettivi prefissati. E – oltre all’importante significato sociale – viene ad oggi considerato come l’evento rock più importante della storia. Queen, Led Zeppelin, Black Sabbath e molti altri salirono sul palco per aiutare il continente africano.

LA CRISI AMBIENTALE IN AUSTRALIA

I centinaia di incendi che da settimane devastano l’Australia hanno scatenato reazioni da una parte all’altra del pianeta. Il mondo della musica e dello spettacolo – in particolare – si sta dimostrando sempre più sensibile e reattivo a tematiche di questo tipo. Gli attori di Hollywood si fanno arrestare durante manifestazioni ambientaliste. Rockstar e gruppi iconici di ogni genere si riuniscono per raccogliere di nuovo fondi.

Dopo il Live Aid del 1985 sarà la volta del Fire Fight Australia – il Live Aid australiano, come lo ha definito Brian May – che si terrà il prossimo 16 Febbraio 2020. Iniziano ad uscire i primi nomi d’eccezione e ad essere annunciati i primi, grandi headliner della serata.

I PRIMI HEADLINER DEL FIRE FIGHT AUSTRALIA 2020

I Queen + Adam Lambert e Alice Cooper sono i primi headliner annunciati per il Fire Fight Australia. L’evento musicale – che ha lo scopo di raccogliere fondi per affrontare la crisi ambientale del paese – si terrà il prossimo 16 Febbraio 2020 nello stadio di Sydney.

Brian May ha rivelato che gli organizzatori dell’evento avevano dato ai Queen la possibilità di esibirsi in una data a loro scelta – tra le sette che avevano già in programma con Adam Lambert. La formazione capeggiata dal giovane talento statunitense, ha già previsti sette live dal 13 al 29 Febbraio a Brisbane, Sydney, Melbourne, Perth, Adelaide e la Gold Coast.

FIRE FIGHT AUSTRALIA, TUTTI I NUMERI DELL’EVENTO

Secondo 7 News, il Fire Fight Australia – concerto di beneficenza per il paese – andrà avanti per oltre nove ore. Tutti i proventi raccolti dai grandi nomi della musica internazionale saranno devoluti alle diverse organizzazioni che si stano occupando degli incendi in corso.

Dal 13 Gennaio 2020 sono già stati messi in vendita oltre 70,000 biglietti sul sito Fire Fight Australia. Il prezzo per assistere al mega-concerto varia dai 70, 85 e 100 dollari. Oltre ai grandi nomi di Alice Cooper e dei Queen, tantissimi altri gli artisti d’eccezione pronti a salire sul palco per la causa ambientale e umanitaria.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.