gtag('config', 'UA-102787715-1');

Marc Martel,biografia e carriera: chi è il cantante che viene considerato la reincarnazione di Freddie Mercury

E’ considerato da molti la vera e propria reincarnazione di Freddie Mercury. Secondo altri, invece, si tratta di un semplice fenomeno destinato a sparire a breve. Altre voci ancora lo vorrebbero nella formazione dei Queen al posto di Adam Lambert. Insomma, il nome di Marc Martel non è certamente sconosciuto nel mondo della musica e, in particolar modo, del rock. Approfondiamo, dunque, biografia e carriera del cantante rock canadese.

Biografia di Marc Martel

Marc Martel è un cantante rock canadese, nato il 16 novembre del 1976 a Montreal, nel Quebec, in Canada. Nel corso della sua – per ora – breve ma importantissima carriera, Martel è riuscito a ottenere una grandissima visibilità soprattutto grazie ai social, che hanno portato in auge le sue incredibili qualità musicali e canore.

Prima di intraprendere la carriera da solista che l’ha portato a essere considerato, da molti, la vera e propria reincarnazione di Freddie Mercury, Marc Martel ha frequentato il Briercrest College and Seminary in Saskatchewan. Insieme al suo compagno di stanza Jason Germain, il cantante ha formato la band Downhere nel 1999.

Carriera con i Downhere

Con i Downhere Marc Martel ha ottenuto un discreto successo, determinato dal progressivo emergere della formazione canadese nel mercato discografico. Inizialmente la formazione si è esibita sfruttando il bacino di utenza del Briercrest College; successivamente, dopo quattro anni di college, la band si è trasferita nel Tennessee (a Nashville), dove ha firmato il primo contratto discografico con la World Records.

Da quel momento in poi sono arrivati numerosi riconoscimenti, come Juno Award, Covenant Award e Dove Award. La formazione, prima di ritirarsi dalle scene nel 2013, ha realizzato 10 album in studio.

Carriera da solista

Da quel momento in poi Marc Martel ha intrapreso una carriera da solista, partecipando a un concorso per far parte della cover band ufficiale dei Queen: The Queen Extravaganza. Il cantante canadese ha stregato tutti attraverso un’esibizione di Somebody to Love, rimbalzata ovunque nel mondo social e che gli è valsa la nomina ufficiale di leader della cover band.

Mentre il canadese continuava a macinare milioni di visualizzazioni su Youtube, ottenendo sempre più credito nel mondo social, la cover band ufficiale dei Queen si è esibita in un tour di sei date, portando all’affermazione di Marc Martel anche dal vivo. La carriera con The Queen Extravaganza è proseguita fino al 2017, quando il cantante ha lasciato la band per unirsi a Ultimate Queen Celebration.

Marc Martel: collaborazioni con Queen e Bohemian Rhapsody

Tra Marc Martel e i Queen esiste più di un semplice legame determinato dalla passione e dall’interesse della band. Al di là di tutti coloro che vorrebbero il cantante canadese al posto di Adam Lambert nella formazione originale britannica, basti pensare al fatto che Roger Taylor per primo e poi Brian May hanno sempre espresso parole di grande apprezzamento per il canadese.

Martel ha preso parte anche alle registrazioni ufficiali di Bohemian Rhapsody, registrando alcune parti vocali che tutti noi abbiamo potuto apprezzare all’interno del film. Successivamente, lo stesso Marc Martel ha pubblicato un video in cui ha eseguito il capolavoro dei Queen in una sola take.

Discografia di Marc Martel

Di seguito, la discografia di Marc Martel con i Downhere:

  • Downhere (1999)
  • Downhere (2001)
  • So much for Substitutes (2003)
  • Wide-Eyed and Mystified (2006)
  • Wide-Eyed and Simplified (2007)
  • Thunder After Lightning (The Uncut Demos) (2007)
  • Thank You for Coming (The Live Bootlegs) (2008)
  • Ending Is Beginning (2008)
  • How Many Kings: Songs for Christmas (2009)
  • Two at a Time: Sneak Peeks & B-Sides (2010)
  • On the Altar of Love (2011)

Dal 2013, il cantante canadese ha intrapreso una carriera da solista che l’ha portato alla pubblicazione di diversi album in studio ed EP. Questa la discografia di Marc Martel da solista:

  • The Prelude EP (2013)
  • The Silent Night EP (2016)
  • Impersonator (2016)
  • Live at the High Watt (2016)
  • A Night at the Apollo (2017)
  • The First Noel EP (2017)
  • My Way Vol. 1 EP (2018)
  • Thunderbolt & Lighting (2018)
  • Christmas is Here EP (2018)
Share

Simone Esposito: studente e amante della musica in tutte le sue sfumature. Articolista esperto e aspirante critico musicale. Appassionato di cinema, letteratura e arte (in tutte le sue forme). (es.simone@libero.it)