gtag('config', 'UA-102787715-1');

Marilyn Manson: i suoi album preferiti di David Bowie

Marilyn Manson è uno degli artisti che più ha attirato su di sé discussioni e controverso dal momento del suo esordio nel 1989. Del resto già il suo nome arte è volto ad evidenziare il contrasto che il personaggio trasmette. Vengono infatti affiancate le figure di due personaggi a loro modo iconici, come l’affascinante Marilyn Monroe ed il celebre criminale Charles Manson. Circa un mese fa è stato pubblicato il nuovo album del cantante, dal titolo “We Are Chaos”.

Marilyn Manson, il nuovo album “We Are Chaos”

Durante un’intervista rilasciata a seguito della pubblicazione dell’album, Manson ha parlato delle influenze esercitate sul disco, che si può dire appartenere al genere goth rock. È così emerso che sono state molte le influenze del glam rock. Naturalmente, non si può parlare di quest’ultimo genere senza menzionare David Bowie e così è stato chiesto a Manson quale potesse essere il suo album di Bowie preferito di tutti i tempi.

L’album preferito d David Bowie

Come la maggior parte dei fan di Bowie, ha una vera difficoltà ad accontentarsi di uno. Bowie ha infatti pubblicato un totale di 27 album in studio, all’insegna sempre dell’innovazione. Messo alle strette Manson ne ha così menzionati due. “È difficile dire qual è il mio disco preferito di Bowie”, ha dichiarato Marilyn Manson, “Ma Scary Monsters è stato il primo, quindi nostalgicamente sceglierei quello. Ma Diamond Dogs è emotivamente quello a cui mi sono legato di più. Sicuramente è una scelta difficile.”.

L’influenza di Ziggy Stardust

Come tutti sappiamo la figura di David Bowie è legata anche agli alter ego che nel corso degli anni ha impersonificato e portato sul palco. A tal proposito Marilyn Manson si è così espresso: “Penso che Ziggy Stardust sia stato colui che ha davvero avuto un’influenza nel corso della prima parte della mia carriera con gli Antichrist Superstar. Sebbene le canzoni non suonassero glam rock, in un certo senso, era solo l’idea di costruire intorno a sé una storia che ti facesse domandare: ‘Chi è questa persona? Di cosa si tratta?”.”.

Marilyn Manson, la cover di “Golden years”

Nel 1998 Marilyn Manson rese omaggio a David Bowie registrando, all’interno dell’album “Dead Man on Campus”, un brano del cantante britannico, nella fattispecie “Golden Years”. La versione originale del brano era contenuta all’interno dell’album “Station To Station” del 1976. Si tratta dell’album in cui Bowie presentò a tutti gli effetti il personaggio entrato nella leggenda del Duca Bianco.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com