gtag('config', 'UA-102787715-1');

Metallica, Il commovente messaggio di James Hetfield per la morte di Ennio Morricone

Io Ennio Morricone sono morto. Lo annuncio così a tutti gli amici che mi sono stati sempre vicino e anche a quelli un po’ lontani che saluto con grande affetto. Impossibile nominarli tutti. Ma un ricordo particolare è per Peppuccio e Roberta, amici fraterni molto presenti in questi ultimi anni della nostra vita. C’è una sola ragione che mi spinge a salutare tutti così e ad avere un funerale in forma privata: non voglio disturbare”. Questo è l’incipit del necrologio che Ennio Morricone scrisse di suo pugno. La sua scomparsa ha toccato il cuore di tutti, moltissimi colleghi e musicisti sono rimasti tristi e colpiti dalla sua morte. “Ennio mi ha insegnato che la melodia più semplice, più pura e onesta è la più difficile da scrivere. Che non dovrebbe essere facile, che è una missione profonda che stiamo intraprendendo che dobbiamo prendere sul serio e umilmente quando scriviamo musica”, ha detto Hans Zimmer. Anche nel mondo del metal c’è stata una reazione: i Metallica hanno reso omaggio a Ennio Morricone sui social.

Il post di Hetfield e il ricordo della collaborazione

In particolare, il frontman James Hetfield ha scritto su Instagram: “Il giorno in cui abbiamo suonato per la prima volta The Ecstasy of Gold come nuova introduzione nel 1983 è stata una magia! Da allora è divenuto parte del nostro flusso sanguigno, della respirazione profonda, urto di pugni, preghiere e rituali pre-spettacolo della band. Ho cantato quella melodia migliaia di volte per scaldarmi la gola prima di salire sul palco. Grazie Ennio per averci spronato, essendo una grande parte della nostra ispirazione e un legame tra band, troupe e fan. Ti penserò per sempre come parte della famiglia dei Metallica”.

L’omaggio della band in generale

In un post separato poi i Metallica tutti hanno detto: “RIP Ennio Morricone. La tua carriera è stata leggendaria, le tue composizioni erano senza tempo. Grazie per aver creato l’atmosfera per così tanti dei nostri spettacoli dal 1983″. Allora questo grande artista ha avuto una grande importanza per molti ed anche per loro. Sicuramente nessuno lo dimenticherà.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, scrittrice, ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.