Metallica, riabilitazione finita per James Hetfield

I Metallica avevano in programma alcuni concerti in Australia e Nuova Zelanda prima che un vecchio nemico del frontman James Hetfiled prendesse il sopravvento su di lui. Si parla di alcool, niente con cui scherzare. L’abuso di questa sostanza ha causato decine di migliaia di morti tra cui moltissime rockstar, come ad esempio John Bonham, Bon Scott e Amy Winehouse e tanti altri.

La dipendenza da alcool di Hetfield

Non è la prima volta che James Hetfield combatte contro l’alcool. Il cantante è riuscito a rimanere pulito per 15 anni dopo la sua ultima cura, ma proprio di recente ha avuto una pesante ricaduta che lo ha costretto a rientrare in riabilitazione per curarsi.

Sta facendo quello di cui ha bisogno si sta curando. – ha affermato il batterista della band Lars Ulrich – Mi dispiace molto per tutti i fan rimasti delusi per i concerti che erano in programma in Australia e in Nuova Zelanda, ma siamo entusiasti all’idea di poter tornare presto sul palco al pieno delle nostre forze, più forti e più in salute che mai. Lungo il percorso può sempre capitare un incidente. Ma la nostra è stata una corsa incredibile e non vediamo l’ora di tornare in pista, speriamo l’anno prossimo”.

Si inzia già a vociferare inoltre che la riabilitazione sia quasi finita per il cantante. Speriamo possa tornare molto presto sui palchi di tutto il mondo.  della band e soprattutto quelli della Nuova Zelanda e dell’Australia.

Il nuovo film dei Metallica campione di incassi

Una buona notizia però c’è. Ultimamente è uscito il film dei Metallica S&M2 che vede la band esibirsi al Berkeley Community Theatre di San Francisco insieme alla San Francisco Orchestra. Durante l’esibizione la band e l’orchestra si sono cimentati nell’esecusione di alcuni classici del gruppo ovviamenten riadattati in modo tale da suonare tutti insieme. Il film ha avut un enorme successo tanc che è stato tenuto più a lungo del previsto nei cinema di tutto il mondo.

 

 

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)