gtag('config', 'UA-102787715-1');

Mick Jagger: “La mia canzone preferita di David Bowie è…”

Mick Jagger è il carismatico ed istrionico frontman di una delle band più note al mondo, i Rolling Stones. Protagonisti nel corso degli anni ’60 della cosiddetta “British invasion”, nel corso degli anni hanno continuato ad esibirsi in tutto il mondo, a differenza di molti altri gruppi della stessa epoca, la cui fama è calata o che si sono sciolti. Il cantante della band di “You Can’t Always Get What You Want”, è risaputo, ha sempre avuto un solido rapporto di amicizia con un altro delle più grandi star musicali britanniche di tutti i tempi, vale a dire l’eclettico David Bowie.

Mick Jagger e David Bowie in “Dancing In The Street”

David Bowie si è sempre distinto nel corso della sua lunga carriera grazie alle sue molteplici doti di compositore ed alla sua continua ricerca di nuovi suoni, che sovente lo hanno avvicinato anche al campo della musica sperimentale. Entrato in scena qualche anno dopo i Rolling Stones, come loro il duca bianco è stato capace di mantenere la sua fama intatta per più di cinquant’anni, continuando tutt’ora a conquistare nuove generazioni di ascoltatori. Come già detto il legame tra i due cantanti era molto forte, tanto che nel 1985 diedero vita ad un cosiddetto featuring, registrando “Dancing In The Street”.

Mick Jagger: “Ci scambiavamo costantemente informazioni”

In un recente intervista Mick Jagger è tornato a parlare del legame con l’autore di brani come “Space Oddity” e “Life On Mars”. Nella fattispecie il frontman dei Rolling Stones ha parlato della loro abitudine di scambiarsi pareri e spunti: “Durante tutto il corso della nostra amicizia lo scambio di informazioni si è mantenuto costante. Probabilmente, devo ammetterlo, c’è sempre stato anche un elemento di competizione, che però non ha mai avuto la meglio. Le nostre conversazioni ha proseguito “si concentravano su novità musicali, come un nuovo chitarrista o un nuovo stile di scrittura, segna disdegnare anche argomenti quali la moda ed i fotografi.”.

Il loro rapporto negli anni ’80

Non erano però solo questi i tratti in comune tra le due grandi rock star britanniche: “In comune avevamo anche il fatto che entrambi volevamo fare le cose in grande, cercando di potare sul palco la nostra passione per il design., ha aggiunto il cantante di “Paint It Black”. La loro amicizia si sviluppò soprattutto nel corso degli anni ’80, durante i quali, per stesa ammissione di Mick Jagger, erano soliti andare in giro insieme, frequentando gli stessi club, restando entrambi molto influenzati da quella scena. Proprio in quegli anni venne pubblicato una canzone di David Bowie che è rimasta nel cuore di David Bowie.

Mick Jagger: “La mia canzone preferirita di Davvid Bowie è “Let’s Dance””

“La canzone di David che amo di più”, ha dichiarato Mick Jagger, “é senza dubbio “Let’s Dance”, perché mi riporta alla mente quei tempi meravigliosi. Lui aveva questa grande abilità, direi camaleontica, di affrontare qual si voglia genere musicale, sempre con un punto di vista unico!”. “Let’s Dance” uscì come singolo nel 1983, estratto dall’omonimo album, diventato uno dei più grand successi nel corso della lunga carriera di David Bowie.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com