gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le migliori canzoni metal degli anni ’90

Ogni periodo ed epoca musicale è sicuramente costellata dai suoi grandi capolavori. Brani e canzoni leggendarie che – non solo hanno definito i canoni di quei determinati anni – ma hanno posto le basi di un successo immortale. Che si parli del rock o del metal, del blues o del grunge, ogni genere musicale ha saputo regalare a pubblico e fan delle pietre miliari imprescindibili. Andiamo oggi alla scoperta di alcune delle migliori canzoni metal che gli anni ’90 abbiano mai prodotto.

KORN, BLIND, 1994 (KORN)

Iniziamo questa breve classifica che raccoglie alcune delle migliori canzoni metal prodotte negli anni ’90, con Blind, brano del 1994 dei Korn. Si tratta di un singolo, primo estratto dall’album di debutto Korn. Del brano in questione esistono in effetti due versioni – la prima delle quali venne registrata per il demo Neidermeyer’s Mind del 1993. E presenta delle differenze rispetto a quella dell’anno successivo.

Nel 1993 i Korn danno infatti alla luce un brano più spiccatamente heavy metal, più duro e aggressivo. Mentre la rivisitazione del 1994 è più attenuata, con un approccio più tranquillo. Per quanto riguarda il testo, Blind tratta dei problemi con la droga e le sostanze stupefacenti, affrontati dal cantante Jonathan Davis.

METALLICA, SAD BUT TRUE, 1991 (METALLICA)

Passiamo al secondo posto di questa breve classifica – che sicuramente può essere enormemente ampliata – con il brano del 1991 dei Metallica. Parliamo di Sad But True, che James Hetfield e soci pubblicano l’8 Febbraio del 1993 come quinto estratto del disco Metallica. Il brano – composto a quattro mani dal frontman e da Lars Ulrich – è ispirato al film Magic, del 1978.

La caratteristica peculiare di Sad But True è il riff di basso, nel quale si innestano attacchi melodici ma graffianti della chitarra ritmica e la voce di Hetfield. Il tutto completato da una batteria tipicamente metal.

MARILYN MANSON, THE BEAUTIFUL PEOPLE, 1996 (ANTICHRIST SUPERSTAR)

Alla terza posizione troviamo il singolo del gruppo Marilyn Manson, primo estratto del secondo album in studio del 1996, Antichrist Superstar. Parliamo del brano The Beautiful People, il cui testo si riferisce sia a tematiche care a Manson che a concetti culturali e religiosi. Da una parte infatti, il cantante si riferisce a ciò che lui definisce la “cultura del bello”; ma dall’altro accenna alle teorie del filosofo nichilista Friedrich Nietzsche.

In questo senso, i deboli della storia esistono – dice Manson – solo per giustificare l’esistenza del più forti, delle persone belle. Questi concetti vengono dilatati e collegati anche alla religione e alla sessualità. Nel 2006, The Beautiful People è stata posto alla posizione numero 28 della classifica delle 40 migliori canzoni metal di tutti i tempi da VH1.

IRON MAIDEN, FEAR OF THE DARK, 1992 (FEAR OF THE DARK)

Proseguiamo la classifica con Fear of the Dark, dodicesima traccia che dà il titolo al nono album degli Iron Maiden, pubblicato nel 1992. Il brano venne poi pubblicato, il 1 Marzo del 1993, come singolo in versione live. Tra le tracce più conosciute e apprezzate della band di Bruce Dickinson, Fear of the Dark descrive e narra le tantissime fobie di un uomo – che vaga per strade deserte, ma è perseguitato dai sospetti e dalla paura del buio.

TOOL, STINKFIST, 1996 (AENIMA)

Concludiamo questa breve classifica di alcuni dei migliori brani metal degli anni ’90, con Stinkfist, singolo del gruppo musicale Tool. La canzone è stata pubblicata nel 1996 come traccia del secondo album in studio Aenima. Il frontman Maynard James Keenan ha spiegato che il titolo gli venne in mente dopo che, un amico del batterista Danny Carey, aveva svelato di aver paura di sporcarsi sempre le mani.

Se la osservi veramente, e ci osservi sul serio, considerando chi siamo, capirai che andiamo lievemente più a fondo […]” avrà a dire il cantante dei Tool, a proposito di Stinkfist.

 

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.