gtag('config', 'UA-102787715-1');

The Smiths, Morrissey e le controverse dichiarazioni su Lady Gaga e le pop star

Gli Smiths sono stati uno dei gruppi musicali più influenti ed importanti. La musica indie e britpop, di cui furono sicuramente precursori, ha un grande debito nei confronti di questa band. Una componente fondamentale del loro successo fu la figura di Morrissey, grande cantante ma soprattutto paroliere capacissimo. Ha dato vita a testi intensi e profondi, che sono addirittura oggetto di studi universitari. Le meravigliose poesie di questo autore non lo hanno però risparmiato da varie inimicizie, anche a causa del suo carattere. Diciamo che non ha peli sulla lingua, infatti moltissime sue dichiarazioni hanno destato polemiche e grande stupore. Una di queste riguarda le pop star.

Morrissey al centro di polemiche

Innanzitutto bisogna sapere che il cantante nutre un profondo risentimento e una forte delusione nei confronti del modo attuale di concepire la musica. In una intervista a The Guardian (per cui peraltro non ha mai mostrato grande simpatia, accusandolo di metterlo in cattiva luce) ha spiegato come ormai non si corrano più rischi. In generale ha poi avuto diversi diverbi con i suoi colleghi musicisti, poiché li critica aspramente e senza limitarsi mai. Così si trova spessissimo al centro di polemiche, ma non tanto per questo quanto per le sue idee in generale, ad esempio quelle politiche e sociali. Pensiamo che ha anche affermato che sia più facile essere uomo che donna, anche se ciò che scatenò la più grande polemica furono le sue affermazioni sul razzismo. Ha sottovalutato molto questa parola e la goccia che fece traboccare il vaso fu la sua apparizione al Tonight Show di Jimmy Fallon dove aveva addosso la spilla del movimento nazionale inglese di estrema destra anti-islam For Britain.

La critica a Lady Gaga ed alle pop star

Parlando di musica e non proprio di politica, l’ex Smith ha poi più volte attaccato altri colleghi. La faida più famosa è quella con il cantante dei Cure Robert Smith. Morrissey è arrivato perfino a scusarsi fortunatamente. Lo stesso destino non tocca a molti altri musicisti, che continua invece ad accusare. In generale, come detto, appare profondamente scontento della musica attuale. Ciò non soltanto riguardi all’industria musicale, ma proprio al modo in cui gli artisti la gestiscono. Ad esempio non ha alcuna stima per Lady Gaga, come ha dichiarato a Billboard nel 2011, la considera niente di nuovo. Un’opinione che ha sorpreso parecchi, se pensiamo che Lady Gaga è una delle artiste più amate degli ultimi anni. Nella medesima intervista, si è poi espresso in generale sulle pop star in particolare donne, come Madonna:

Mi piace l’idea di donne in pieno controllo, ma sono stanco di vedere cantanti che non possono pubblicare una canzone senza l’aiuto di settecentocinquanta danzatori frenetici che provano a simulare erotismo. È effettivamente fraudolento, e l’esatto contrario di erotico. Edith Piaf era alta mezzo metro, indossava sempre un modesto abito nero, cantava senza scenografie o luci, e la sua voce ruggiva al di sopra del vento, con un incredibile potere di comunicazione. Vorrei che McDonna (Madonna) ci provasse. 

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.