gtag('config', 'UA-102787715-1');

Nirvana: ascolta la cover di In Bloom suonata da una bambina di soli 9 anni (VIDEO)

Kurt Cobain e i Nirvana sono stati da sempre omaggiati con cover e ri-arrangiamenti dei loro pezzi più belli. Il segno lasciato dalla loro musica è direttamente proporzionale alla quantità di persone che ancora ascoltano e suonano Polly, In Bloom, Heart Shaped Box e tanti altri successi. Periodicamente i video realizzati dai fan – in cui li si vede omaggiare Cobain e soci – diventano virali e si spargono a macchia d’olio nel web. E’ il caso della clip di una bambina di soli nove anni che – dietro i piatti di una batteria – ha realizzato la cover di In Bloom dei Nirvana. Il suo incredibile e giovane talento è diventato subito virale.

In Bloom: storia e significato

Il 30 Novembre del 1992 i Nirvana pubblicano il singolo In Bloom – come quarto estratto dell’album capolavoro Nevermind. Il brano – in pieno stile grunge – inizia a finisce con la stessa serie di accordi. Nel ritornello emerge il controcanto di Dave Grohl – che sostiene la voce di Kurt Cobain. La cosa interessante di In Bloom è sicuramente il video musicale in cui la band si esibisce durante un programma televisivo anni ’50. Il presentatore fa entrare Kurt Cobain, Dave Grohl e Krist Novoselic presentandoli come tra giovani educati e a modo. L’esibizione dei Nirvana – di fronte ad un pubblico esclusivamente femminile ed urlante – è meccanica e artificiosa. Sembra che l’intenzione della band fosse quella di criticare la parte di pubblico che – pur ascoltando e professandosi cultore della musica underground – in realtà non riusciva a coglierne il senso. Lentamente infatti, i tre iniziano a distruggere il palco – emblematicamente frantumando la falsità dell’ambiente musicale dell’epoca.

Nevermind: quando il grunge diventa mainstream

In Bloom è il quarto brano della tracklist dell’album cult Nevermind – pubblicato nel 1991. I Nirvana – con all’attivo solo il disco del debutto, Bleach – entrano ufficialmente nell’olimpo dei grandi gruppi della storia. Dopo Nevermind qualsiasi altro gruppo Grunge – proveniente dalla stessa enclave di Seattle e Washington – si trova terra bruciata intorno. I Nirvana riescono a trionfare laddove tutti gli altri avevano fallito. Nevermind rende il Grunge un genere mainstream. Non a caso il secondo album in studio di Kurt Cobain e soci è ritenuto uno dei capisaldi della musica anni ’90 e del rock in generale. Nevermind diventa un punto di riferimento per intere generazioni che si riconoscono nello spirito contro-corrente e alternativo di Kurt Cobain. Brani come Smells Like Teen Spirit – il pezzo pop definitivo, come lo definiva Cobain – Come As You Are e In Bloom, contribuiscono notevolmente a diffondere il grunge e il rock alternativo a livello globale.

La cover di In Bloom di Nandi Bushell

La popolarità e il successo dei Nirvana sono talmente potenti che – anche ora – migliaia di fan continuano a suonare e cantare i brani di Kurt Cobain e soci. Esempio lampante la giovane Nandi Bushell – di soli 9 anni – che è recentemente diventata virale in rete per un motivo strettamente legato ai Nirvana. La ragazzina ha infatti suonato una cover alla batteria di In Bloom – quarto pezzo cult di Nevermind – cantando anche nella parte del coro. Il video ha superato le 240.000 visualizzazioni su YouTube, è stato fortemente condiviso in tutto il mondo e ha avuto grande successo anche tra le rockstar. “Potrei suonare In Bloom dei Nirvana tutto il giorno! Amo i Nirvana” – ha scritto Nandi sotto il video – i Nirvana sono nel mia top 5 di band preferite. Ho scoperto che Dave Grohl ha suonato con Jack Black […] Foo Fighters e Queens of the Stone Age. School of Rock è il miglior film del mondo”.

Altre cover realizzate da Nandi

La giovane Nandi Bushell – autrice di soli 9 anni della cover di In Bloom dei Nirvana – è diventata virale sul web in pochissimo tempo. La ragazzina aveva già avuto modo di mostrare il proprio talento nello spot della Argos ChristmanThe Book of Dreams – e durante un’esibizione con Lenny Kravitz. Le cover disponibili in rete di Nandi Bushell sono davvero moltissime. Lo scorso Settembre 2019 la ragazzina aveva realizzato la sua personale versione di Smells Like Teen Spirit dei Nirvana. Sul suo canale è inoltre possibile trovare cover di Billie Eilish, dei Rage Against the Machine, di Prince, dei Police e dei System of a Down.

News dai gruppi rock del momento

Tutti nomi di punta quelli delle band di cui Nandi Bushell ha realizzato una cover con la sua batteria. Billie Eilish continua ad imperversare come fenomeno indiscusso degli ultimi anni. I Rage Against the Machine dal canto loro – dopo anni di silenzio mediatico e discografico – hanno annunciato inaspettatamente una reunion nel 2020. Per il momento la formazione di Zack della Rocha ha ufficializzato soltanto cinque esibizioni negli States. La notizia è stata accompagnata dall’apertura del profilo Instagram ufficiale dei Rage Against the Machine. I System of a Down infine torneranno in Italia per una sola data la prossima estate. Il tour europeo di Serj Tankian e soci li porterà a Milano – il prossimo 12 Giugno 2020 – nel Milano Innovation District (area Expo). 

 

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.