gtag('config', 'UA-102787715-1');

Noel Gallagher: “Per colpa dei tweet di Liam, gli Oasis non torneranno insieme”

Noel Gallagher è nuovamente ritornato a parlare degli Oasis e della tanto vociferata reunion, molto desiderata da Liam e dai fan più nostalgici. In realtà, la stampa e i giornali non attendano altro che sapere le nuove dichiarazioni di Liam o di Noel sulla reunion e sui vari litigi. Ebbene, il più grande dei fratelli, ormai avviato in un nuovo progetto di LP a sfondo cosmic-pop, ha affermato che la reunion degli Oasis è fortemente improbabile e il motivo è (ovviamente) tutto da imputare al fratello Liam e ai suoi tweet indirizzati costantemente a Noel. Neppure le varie proposte economiche a oltre 6 zeri hanno smosso TheChief dalla sua decisione che sembra essere inoppugnabile.

Proposte?
Noel ha detto che il comportamento di Liam è strano, e questo non ci stupisce così tanto. Il carattere di Liam, così come quello del fratello, è da sempre un po’ polemico, fumantino e complicato. Il maggiore Gallagher si è riferito al fratello come: “qualcuno che mi sta prendendo in giro per alzare il telefono e dire che facciamo la reunion. Non mi sembra intelligente“. Il comportamento online dell’ex cantante degli Oasis, fresco di nuovo disco, il secondo da solista è definito “idiota” dallo stesso Noel, il quale invece non è certamente avvezzo ai social e al web.

“Chiodo nella bara”
Noel ha detto che ogni tweet pubblicato da Liam è un “chiodo nella bara” per un ritorno della band simbolo del Britpop. Queste parole, naturalmente, non hanno fatto accrescere molto le le speranze dei fan ma le hanno soffocate con forza. Noel ha poi aggiunto che Liam, attualmente in tournée solista nella Gran Bretagna, avrebbe dovuto fermare tutta la sua vita e la sua esistenza con la speranza di vedere gli Oasis riuniti. The Chief non ha alcuna intenzione di salire di nuovo sul palco con il suo stupido fratello. In verità, neanche tutti i fan si rivelano contenti di una possibile reunion, ma preferisco ricordare la band nei suoi fasti iniziali.

La moglie di Noel
Sara MacDonald, la moglie di Noel, è ovviamente dalla parte di Noel, dichiarando anche di aver ricevuto dei messaggi poco carini da parte del genero. Anche per questo motivo, Noel ha bloccato ogni tentativo e possibilità di riunire la band di cui lui fu il principale autore e songwriter. In una recente intervista pubblicata al magazine The Big Issue, Noel ha rivelato all’intervistatore: “Se pensi per un minuto, condividerò un palco con te [inteso Liam] dopo quello che hai detto, [dimostrando] che sei un cretino più di quanto sembri.

Progetti solisti
Noel è ora in tour con la sua band, gli High Flying Birds, in Oceania, a supporto degli U2 di Bono Vox, grande amico di The Chief (e perennemente criticato da Liam). In realtà, molti affermano che sia solamente una gigantesca manovra di marketing che finirà con la pubblicazione del terzo album solista di Liam. Alla fine, secondo alcuni, gli Oasis ritorneranno con una breve serie di concerti (come fecero i Take That nel 2009 riuniti con Robbie Williams con il disco Progress). Sicuramente ci sarà Knebworth, Maine Road e Finsbury Park. Ma si tratta di pure illazioni.

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.