gtag('config', 'UA-102787715-1');

Oasis: Liam Gallagher conferma che ci sarà una reunion della band per un concerto di beneficenza?

Negli ultimi giorni il nome di Liam Gallagher è stato incredibilmente presente su tutti i maggiori fatti di cronaca che sono stati presi in considerazione negli ultimi giorni, a causa delle sue incredibili realizzazioni e delle sue condivisioni su Twitter che hanno molto fatto parlare di sè. Non c’è dubbio che Liam Gallagher sappia come essere parte di quelle tendenze giornaliere e di trend topic che dominano la realtà digitale e, sulla base di ciò, è bene sottolineare anche le ultime affermazioni che hanno portato a pensare ad una possibile reunion degli Oasis: può davvero darsi per certa la reunion dei fratelli Gallagher o si tratta solo di un nuovo modo di alimentare una tendenza da parte del cantante di Once? Cerchiamo di tirare le somme nel nostro articolo.

Le dichiarazioni di Liam Gallagher sulla reunion degli Oasis

La possibilità di un concerto di beneficenza da realizzare in supporto al Servizio sanitario nazionale ha portato Liam Gallagher a vagheggiare la realtà di una reunion degli Oasis, che potrebbero dominare l’evento in un momento particolarmente negativo – e dominato dall’emergenza – per il mondo intero, che si trova a fronteggiare i disastri del Coronavirus. E se già, di recente, Liam Gallagher aveva avuto modo di calcare sull’argomento attraverso la rivisitazione di alcune sue grandi canzoni in modo da “insegnare” ai propri fan come lavare le mani, adesso l’ha fatto parlando della reale possibilità di realizzare un concerto per l’SNN.



Queste sono state le sue parole, particolarmente apprezzate su Twitter: “Voglio chiarire alcune cose sul concerto degli Oasis per beneficenza del SSN: poiché in tutto il denaro raccolto va al SSN e non a me, accadrà con o senza Noel Gallagher. Potrebbe non essere lo stesso ma fidati di me che ti farà ancora esplodere, spento come eri LG x “. Se inizialmente Liam Gallagher ha chiarito che il concerto ci sarà con o senza suo fratello, in un tweet successivo (“cmon NOEL GALLAGHER”) è stato anche piuttosto esplicito.

Che cosa ne pensa Liam Gallagher della reunion degli Oasis?

A dire il vero, non è stata la prima volta in cui Liam Gallagher ha parlato della reunion degli Oasis; in tutte le altre occasioni in cui il britannico aveva avuto modo di parlare della possibilità, le dichiarazioni avevano riguardato chiaramente anche suo fratello Noel e la sua personalità, oltre che la fonte di guadagno che l’avrebbe portato a scegliere l’ipotesi reunion.



E’ diventata celebre, non a caso, la seguente dichiarazione che spiega che cosa ne pensi Liam Gallagher della reunion degli Oasis:  “Offerte per tornare insieme? Non credo che le facciano a me: piuttosto, immagino che le indirizzino al manager di Noel, che è stato anche il manager degli Oasis […] Non ne sono sicuro, e in ogni caso non ne so nulla. Ma se dovesse succedere, credetemi, sarà alla pari. Pare che Noel abbia intenzione di tirarmi un osso, ma non mi tirerà nessun cazzo di osso. Sarà 50/50, e sceglierò io chi suonerà nel gruppo, perché se pensa che entrerò negli High Flying Birds chiamandoli Oasis si sbaglia di grosso. Bonehead [il chitarrista originale degli Oasis] ci sarà”.



Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.