gtag('config', 'UA-102787715-1');

Oasis, Liam Gallagher trasforma una hit della band in una canzone per lavare le mani (VIDEO)

In una delle nostre recenti pubblicazioni abbiamo parlato della possibilità trasformare la musica in un inno, in una possibilità per far fronte all’emergenza relativa al Coronavirus che non solo caratterizza un disastro sanitario per tutti i cittadini che risultano, purtroppo, essere direttamente interessati, ma anche un disastro economico e sociale per tutti. La musica, contrariamente a questi fenomeni, riesce ad essere incredibilmente importante, come hanno dimostrato Wash Your Lyrics e il successo di Bohemian Rhapsody. Liam Gallagher non è certamente stato da meno e, nelle ultime ore, ha diffuso diversi video incentrati sulla tematica del lavarsi le mani, attraverso alcune grandi hit degli Oasis che hanno fatto la storia e che, in un momento così tanto negativo, possono reinventarsi come inni per lavarsi le mani. Come? Ve lo spieghiamo in quest’articolo.

Liam Gallagher scherza sul Coronarivus

Nelle ultime ore Liam Gallagher ha fatto sicuramente fatto parlare di sè, per le dichiarazioni che ha rilasciato in merito al Coronavirus. Il cantante, che ha dato vita anche ad un inconsapevole siparietto con Bugo, ha parlato dapprima della possibilità di aver contratto il virus (prospettiva che lo spaventava, data la sua esibizione in Germania, Francia e Italia), poi si è soffermato sulla questione relativa alla quarantena, diventata ormai mondiale e non più soltanto italiana. 



Per questo motivo, cercando di fare ironia ed affidandosi a Twitter, il cantante di As You Were ha scherzato affermando: “Io e RKid siamo in auto isolamento da 10 anni; forza, un paio di mesi non vi faranno male”. Insomma, il solito tono ironico di Liam Gallagher che molti apprezzano e che altri, invece, hanno contestato.

Le hit degli Oasis trasformate da Liam Gallagher in canzoni per lavarsi le mani

A seguito delle dichiarazioni rilasciate, Liam Gallagher è tornato a parlare di Coronavirus, anche se in un ambito differente che l’ha visto riadattare e reinventare alcune grandi hit degli Oasis, trasformate in inni contro il Coronavirus e appelli a lavarsi le mani. Le canzoni in questione sono tre: “Wonderwall”, “Supersonic” e “Champagne Supernova”. Attraverso video brevi ma significativi, Liam Gallagher ha diffuso l’esigenza di lavarsi le mani in un determinato modo e secondo una tempistica precisa, al fine di evitare quanto più possibile il contagio.



 

Visualizza questo post su Instagram

 

New tune WONDERWASH c’mon you know LG x

Un post condiviso da Liam Gallagher (@liamgallagher) in data:

In occasione della sua ultima condivisione di Supersonic, il cantante ha scritto: “Eccone un altro che potresti conoscere. Si chiama SOAPERSONIC. Se sai che le parole si susseguono”. Il tema dello scherzo ha dominato tutta l’esibizione: il cantante si è esibito in un contesto di white & black, cambiando volutamente alcune parole della canzone e pronunciando, ad un certo punto, della sua canzone: “Lavati le mani, strofina le dita dei piedi, gratta il culo e scegli il naso”. Insomma, sicuramente una modalità simpatica per portare all’attenzione di tutti una tematica di grande importanza. 



Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.