gtag('config', 'UA-102787715-1');

Perchè Syd Barrett uscì dai Pink Floyd?

Che lo si voglia chiamare licenziamento o abbandono, la sostanza delle cose non cambia: l’uscita ufficiale di Syd Barrett dai Pink Floyd è datata 6 aprile del 1968 e segna il momento in cui il primo grande leader della band, ormai lontano dai progetti artistici che la formazione aveva stabilito, iniziò una vita completamente differente, segnata da sporadici progetti personali da un continuo tracollo fisico e psicologico, cui hanno fatto seguito risalite e ripristini. Ma perchè Syd Barrett lasciò i Pink Floyd? Ve ne parliamo in quest’articolo.

Nick Mason parla di Syd Barrett e del suo abbandono

Prima di approfondire la causa scatenante che ha portato all’uscita di Syd Barrett dei Pink Floyd, vale la pena citare il racconto di Nick Mason, che a lungo si è soffermato su una figura che ha cambiato la sua vita e che, ancora oggi, ha i suoi effetti sul modo di suonare e comporre (non a caso la cover band formata da Nick Mason prende il nome di Saucerful Of Secrets).

Il batterista dei Pink Floyd ha dichiarato, riferendosi a Bike e Vegetable Man: Il testo di questa è così da Syd, sorprendentemente intelligente. È divertente, ma c’è una profonda tristezza. Quando la ascolto, realizzo quanto giovani e immaturi eravamo e come non avessimo speranze di venire a capo con il crollo di Syd. […] Syd ha scritto davvero moltissime canzoni in un periodo di tempo molto breve. Erano passati meno di due anni dalla nostra prima apparizione pubblica nell’ottobre del 1967. A quell’epoca avevamo solo due o tre canzoni originali”.

E ancora, nel parlare del primo grande leader dei Pink Floyd, Nick Mason ha spiegato: “Penso che il giudizio sia molto difficile, in un certo senso, in termini di ciò che è realmente accaduto a Syd, e penso che sia qualcosa a cui non verrà mai veramente data risposta perché ci sono davvero due scuole di pensiero. Uno era che stava assumendo un sovra dosaggio di acido, il che è certamente abbastanza probabile. Ma potrebbe anche avere a che fare con il fatto che in realtà non voleva essere un dio rock. Voleva davvero tornare indietro e diventare un pittore, e penso che ora sentiamo che probabilmente… beh, non siamo certamente stati utili perché abbiamo pensato che significasse che era pazzo”.

Perchè Syd Barrett lasciò i Pink Floyd nel 1968?

L’uscita di Syd Barrett dai Pink Floyd fu soltanto l’ultimo atto di una manovra esclusiva che i Pink Floyd avevano operato contro la sua persona; per quanto il leader della band conoscesse la scaletta dei concerti, i restanti membri della formazione decisero che non dovesse prendervi parte, isolandolo dal contesto e proponendogli di diventare una figura alla Brian Wilson dei Beach Boys che, per difficoltà personali, non prendeva parte ai live della band pur essendo leader spirituale della formazione.

Di contro, Syd Barrett sembrava aver ben altri progetti: voleva tornare a pieno titolo nella band, arricchendola di sassofonisti e coristi; paradossalmente, il fondatore dei Pink Floyd diventò il nemico dei Pink Floyd stessi, e si decise di allontanarlo definitivamente.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.