gtag('config', 'UA-102787715-1');

Pink Floyd, ascolta la prima esibizione di David Gilmour nella band (video)

David Gilmour è uno dei più acclamati chitarristi del rock, grazie alle grandi prove di strumentista che ha fornito negli anni dapprima con i Pink Floyd e poi da solista. Agli esordi della storica band il successo della stessa dipese molto dalla presenza di Syd Barrett. Quando però, sul finire del 1967, il consumo di droghe di quest’ultimo gli fece iniziare a perdere il controllo, la band era in pericolo. Così Richard Wright, Roger Waters e Nick Mason decisero di fare entrare nel gruppo David Gilmour per affiancare Syd Barrett.

L’addio tra Pink Floyd e Syd Barrett

Quando la connessione tra Syd Barrett e la band iniziò ad affievolirsi, gli altri componenti della band entrarono nell’ordine di idee di proseguire senza di lui. Non fu un passo facile, dato che Syd oltre che ad essere voce e volto della band, influenzava molto anche lo stile competitivo e di liriche. Sembrava impossibile che esistessero i Pink Floyd senza Syd Barrett. Ciò nonostante, a partire dal febbraio 1968, la band iniziò a fare apparizioni senza di lui. Probabilmente il loro piano era quello di lasciarlo ai box mentre loro erano in tour, ma sfruttare comunque il suo talento competitivo e farlo registrare in studio.

David Gilmour sostituisce Barrett

Sfortunatamente però lasciare Syd da solo aggravò solo la sua situazione, come tutti sappiamo. Divenne ben presto chiaro che non sarebbe mai più tornato. A quel tempo David Gilmour suonava la chitarra nella band già da qualche tempo e gli fu chiesto di avvicinarsi al microfono, ricorrendo ad i suoi toni dolci per sostituire Barrett. La prima esibizione che vede il chitarrista diventare anche cantante è stata immortalata dalla televisione francese, nel corso di una trasmissione chiamata “Bouton Rouge”.

L’esibizione al “Bouton Rouge”

Nel video dell’epoca si vede salire i Pink Floyd sul palco, all’apparenza ancora nervosi a causa della mancanza di Syd. I primi momenti della trasmissione mostrano la band con i componenti che poi la renderanno amata ed acclamata da tutto il mondo. Lo show iniziò con Roger Waters alla voce per le canzoni “Set The Controls For The Heart Of The Sun” e “Let There The (More) Light”, che da lì a poco sarebbero stati pubblicati all’interno del secondo album della band: “A Saucerful Of Secrets”.

David Gilmour canta “Flaming”

L’esibizione va poi avanti con brani provenienti dal loro primo lavoro in studio: “The Piper At The Gates Of Dawn”. Cantare “Astronomy Domine” fu compito di Richard Wright, come sul disco del resto. David Gilmour fu al centro della scena quando iniziò a cantare “Flaming”, che fu scritta da Syd Barrett in persona.

La performance può essere giudicata un po’ rigida e Gilmour può sembrare un po’ di legno, ma mentre canta la canzone fornisce una visione accurata della particolare situazione in cui si trovava la band. La partenza di Barrett dalla band potrebbe essere stata annunciata ufficialmente nell’aprile 1968, ma questo è stato il momento in cui i Pink Floyd hanno iniziato il loro nuovo viaggio.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com