gtag('config', 'UA-102787715-1');

Queen, Brian May: “Mi sarebbe piaciuto far parte degli…”

Alcune rockband e formazioni sono diventate così leggendarie ed iconiche negli anni che immaginarle con assetti diversi sarebbe ormai impossibile. Come provare a ricostituire i Nirvana senza Kurt Cobain. O i Led Zeppelin senza Robert Plant, magari, dietro il microfono. O ancora, i Queen senza Freddie Mercury. Questi ultimi in particolare, sono entrati così tanto nel cuore dei fan e nell’immaginario collettivo, che rimangono tutt’ora un insieme inscindibile. Fanno un pò caso, in questo senso, le passate dichiarazioni di Brian May che in un’intervista ammise che gli sarebbe piaciuto militare in un’altra band. Scopriamo di chi si tratta in questo articolo.

BRIAN MAY, ATTUALE CARRIERA NEI QUEEN + ADAM LAMBERT

Come sappiamo bene tutti, dopo la tragica scomparsa di Freddie Mercury – il 24 Novembre del 1991 – gli altri membri dei Queen si sono trovati di fronte alla necessità di scegliere cosa fare del loro futuro. Mentre John Deacon ha abbandonato definitivamente le scene musicali, logorato dal senso di perdita e dalle pressioni del mondo dello spettacolo, gli altri due hanno proseguito nella loro carriere.

Dopo anni di confusione e tentennamenti infatti, Brian May e Roger Taylor hanno incontrato la persona che avrebbe permesso loro di rimettere in qualche modo in piedi la vecchia band. Nel 2009, durante il talent show America Idol, il chitarrista e il batterista ascoltano cantare Adam Lambert e ne rimangono folgorati.

QUEEN, BOHEMIAN RHAPSODY E LA BAND CON ADAM LAMBERT

Poco dopo l’incontro con Adam Lambert, Brian May e Roger Taylor decidono di riformare una band con la quale portare in giro per il mondo i pezzi leggendari di Freddie Mercury. Nascono così i Queen + Adam Lambert, contestati da alcuni ma amatissimi dalla maggior parte dei fan. La musica della band britannica infatti è tornata prepotentemente sulla cresta dell’onda dopo l’uscita del biopic musicale Bohemian Rhapsody.

La pellicola, rilasciata nelle sale nell’inverno del 2018, vede come protagonista l’attore premio Oscar Rami Malek, nei panni proprio del leggendario Freddie Mercury. La figura del carismatico cantante dei Queen è diventata ancor più importante e Brian May e Roger Taylor hanno iniziato a vivere un secondo periodo d’oro per le loro carriere.

BRIAN MAY: “MI SAREBBE PIACIUTO SUONARE CON GLI AC/DC”

Visto e considerato l’enorme successo che i Queen continuano ad avere, nei cuori dei fan e sui palchi di tutto il mondo, è davvero difficile immaginare come sarebbero potute andare le cose diversamente. Alcune passate parole di Brian May però – rilasciata dall’Indipendent – aprono uno scenario davvero inconsueto sul passato della band di Freddie Mercury…e quella di Malcolm e Angus Young.

“Mi sarebbe piaciuto stare negli AC/DC [se i Queen non fossero esistiti] – ha esordito infatti l’attuale compagno di band di Adam Lambert e Roger Taylorma non ho la taglia e la forma giusta, sfortunatamente”. Il riferimento ovviamente è alla grande diversità di stile e sonorità tra le due storiche formazioni. “I Queen erano eclettici – è questa la parola, giusto? – e stavamo in equilibrio su qualsiasi limite ci fosse. Ma gli AC/DC, in qualche modo, sono l’esatto opposto. Conoscono il loro stile ed è incredibilmente puro e io ho un grande rispetto per questo. E ogni nota che suonano è AC/DC al 100%”.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.