25 January, 2021, 18:04

Queen, come é nata “I Want To Break Free”?

I Queen sono una delle band più importanti ed amate della storia del rock. Nel corso degli anni sono riusciti a conquistare milioni e milioni di ammiratori in tutto il mondo. Ovviamente questo non può essere frutto del caso, ma piuttosto della compilazione di quattro grandi talenti: Freddie Mercury alla voce, Roger Taylor alla batteria, Brian May alla chitarra e John Deacon al basso.

IL lato compositivo dei Queen

Oltre ad eccelsi esecutori, tutti i membri si sono nel corso degli anni distinti per le loro doti compositive. I brani più famosi sono probabilmente quello scritti dal carismatico frontman. A tal proposito è sicuramente sufficiente citare titoli del calibro di “Bhoemian Rhapsody”, “Somebody To Love” o “Don’t Stop Me Now”. Brian May invece scrisse successi del calibro di “We Will rock you” o “Who Wants To Live Forever”. Roger Taylor invece ci ha permesso di ascoltare “I’m In Love With My Car” o “Radio GaGa”.

Il John Deacon compositore

Parlando invece di John Deacon, che rispetto ai suoi compagni è sempre stata una personalità più compassata e defilata, possiamo dire che il suo contributo sul fronte compositivo, non fu massiccio dal punto di vista quantitativo, ma capace di segnare la storia del gruppo. Uno dei brani che scrisse è infatti “I Want To Break Free”, che fu un enorme successo per la band e che sarebbe diventata negli anni una canzone simbolo contro le discriminazioni di ogni genere.

“I Want To Brack Free”

La canzone è stata scritta nel 1983 dal bassista precedentemente autore di “Another One Bites The Dust” e pubblicata nell’aprile del 1984. Il concetto principale del brano è già racchiuso nel suo titolo, che viene ripreso nel corso del pezzo. È presente anche un tema d’amore poiché il protagonista “si è innamorato”, “non riesce a passare sopra al modo in cui mi ami come fai tu” e “non vuole vivere da solo”. La maggior parte della canzone segue la tradizionale progressione blues di 12 misure in mi maggiore. Sono state pubblicate tre versioni del brano: album, singolo ed esteso.

Queen: il video della canzone

Alla canzone è legato lo storico diventato iconico, durante il quale i membri della band sono vestiti da donna, motivo per cui fu censurato negli Stati Uniti d’America. Questo fatto influì molto sulla pecezoine che questo paese ebbe sulla band nel corso di quegli anni. Fu Roger Taylor a proporre il tema del video, volendo realizzare una parodia della soap per “Coronation Street”.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com