gtag('config', 'UA-102787715-1');

Freddie Mercury: il vero motivo per il quale i Queen scelsero John Deacon

Sebbene la line up ufficiale dei Queen fosse formata da quattro musicisti, nel primo periodo c’erano solo Freddie Mercury, Brian May e Roger Taylor. I tre anzi, si conosceva da tempo, tanto più che il batterista e il chitarrista militavano assieme nella band Smile. Solo dopo la nascita e l’ufficializzazione dei Queen, partì la ricerca per completare la line up. La scelta finale cadrà sul bassista John Deacon. Ma qual è stata la vera ragione per la quale Freddie Mercury e soci lo hanno “assunto”?

QUEEN, LA FINE DEGLI SMILE E L’INIZIO DELLA CARRIERA DI FREDDIE MERCURY

Come ben tutti sanno, Brian May e Roger Taylor suonavano assieme da tempo – capeggiati dal vocalist Tim Staffell – negli Smile. Dopo la defezione dello stesso tuttavia – che decise di inseguire dei progetti indipendenti – May e Taylor vennero convinti a proseguire assieme grazie a Freddie Mercury. E’ lui che tenne unita la band – dandole nuova identità e nome – e portando successivamente i Queen al successo.

Quando i Queen vedono la luce, nel 1970, la line up non è però completa. I tre membri ufficiali si mettono alla ricerca del bassista e – solo dopo molte ricerche – vengono presentati, da un amico, a John Deacon. Dopo un’audizione, quest ultimo entra a far parte della formazione britannica, come ultimo tassello del puzzle.

ROGER TAYLOR E L’INTERVISTA SU JOHN DEACON

In un’inedita intervista per il Daily Express, Roger Taylor – storico batterista dei Queen e attuale compagno di band di Brian May e Adam Lambert – ha svelato il vero motivo dietro l’ingresso di John Deacon in formazione. “Noi eravamo così fuori dalle linee, e pensavamo che visto il suo carattere tranquillo, si sarebbe integrato bene con noi” ha detto Taylor. Dichiarazione questa, confermata anche da May, che ha chiarito come il bassista avesse un’attitudine molto “No-non sense”.

“John domina il business nel senso di accordi legali con le altre persone, campo nel quale è bravissimo – ha svelato l’ex compagno di Freddie Mercuryè l’unico di noi che possa veramente tenere il passo con ciò che sta succedendo”.

JOHN DEACON E IL SUO RUOLO ALL’INTERNO DEI QUEEN

Freddie Mercury e soci scelgono dunque John Deacon per molteplici fattori. Non solo il suo talento musicale, ma anche e soprattutto la sua personalità e il suo senso di responsabilità. Vedono in lui una figura centrale, per tenere unite tutte le cose della band. “E’ un bassista e ha una mentalità da bassista sotto molti punti di vista – ha aggiunto Brian May, al Daily Express – E’ molto responsabile e assennato. Ha sempre i piedi fermamente piantati al suolo” 

John Deacon appare dunque, l’unico tra i Queen con la testa veramente sulle spalle. “Aiutava soprattutto me e Freddie perché avevamo la tendenza a partire per la tangente senza pensare a come saremmo tornati” continua a dire Brian May, elogiando la capacità del bassista di tenere in equilibrio le divergenti dinamiche all’interno della band, capeggiata da Freddie Mercury.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.