gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che i Led Zeppelin presero il posto degli Who

All’inizio degli anni ’70 molte band cult si contendevano il trono della musica internazionale. Due in particolare imperversavano per i quattro angoli del pianeta, entusiasmando il pubblico e riempiendo gli stadi. Tra i Led Zeppelin e gli Who la gara era serratissima e – a quanto pare – la competizione andava ben oltre il palco. Le due formazioni britanniche – dopo aver colonizzato il Nuovo Mondo con la propria musica – stavano prendendo lentamente piede anche nelle città e nei luoghi più famosi degli States. Uno di questi era il Max – storico locale che negli anni ospitò tantissimi altri grandi nomi del panorama musicale. Ma una sera successe qualcosa di veramente curioso e i Led Zeppelin presero il posto degli Who.

Il rock negli anni ’70

Probabilmente molti rimpiangono i bei vecchi tempi. Quando il rock imperversava per il mondo e grandi band emergevano ovunque. Negli anni ’70 il genere ha toccato decisamente il suo apice – dopo la nascita e il consolidamento nei due decenni precedenti. Il rock degli anni ’70 si imbarca in sperimentazioni, prende nuove strade e direzioni alternative, si fa più profondo e complesso. Non sorprende che alcuni dei più grandi nomi della musica globale compaiano proprio in questo periodo.

Le classifiche musicali degli anni ’70 erano decisamente dominate dai Led Zeppelin. La band di Robert Plant si aggiudicò la corona dell’hard rock – unendo talento, genio e carisma da palco. Sull’onda degli anni ’60 continuarono a infuocare i palchi anche gli Who e i Rolling Stones – solo per dirne due. Proprio i due gruppi capeggiati da Roger Daltrey e Robert Plant si resero protagonisti di una storia davvero curiosa e interessante.

La cena al Max

Una sera – all’inizio degli anni ’70 – gli Who si stavano esibendo al Filmore East di Kansas City. La stessa sera Robert Plant, Jimmy Page e soci avevano un concerto alla Carnegie Hall. Sembra che le due band avessero intenzione di cenare al Max – storico locale della città – una volta finiti i live. Caso volle che i Led Zeppelin si presentassero prima…ma senza prenotazione. “Attraversammo la porta e ci dissero “wow, siete in anticipo – raccontò Robert Plant[…] Quindi siamo entrati e abbiamo mangiato tutto il cibo della band per poi correre via”.

I Led Zeppelin quindi – confusi per gli Who – ne presero letteralmente il posto al ristorante, spacciandosi per loro e mangiandone tutto il cibo. “Assomiglio un pò a Roger Daltrey ma più alto – ha commentato Plant – scusa Roger”. Il divertente aneddoto – che ha visto lo scambio delle due band – si è svolto in un luogo abituato già ai grandi talenti. Il Max ha ospitato – nel corso degli anni – artisti come i Velvet Underground, Bruce Springsteen, Bob Marley e gli Aerosmith.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.