gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le migliori canzoni dei Rammstein

I Rammstein sono una delle realtà musicali più influenti e apprezzate del panorama internazionale. Gruppo industrial metal tedesco formatosi a Berlino nel 1993, raggiunge il successo per tutti gli anni ’90 e gli anni 2000. In un periodo di attività che si snoda nell’arco di quasi trent’anni, la formazione capeggiata da Till Lindemann ha prodotto alcuni brani apprezzatissimi e indimenticabili. Dall’album di debutto Herzeleid fino all’omonimo Rammstein – preceduto dal singolo Deutschland del 28 Marzo 2019 – andiamo alla scoperta delle migliori canzoni della band tedesca.

RAMMSTEIN, LA PUBBLICAZIONE DELL’ULTIMO DISCO

Il 17 Maggio del 2019 i Rammstein sono tornati sotto la luce dei riflettori con la pubblicazione del loro settimo album in studio. Parliamo dell’omonimo Rammstein, preceduto dal singolo Deutschland rilasciato circa due mesi prima. L’album è arrivato ad interrompere un silenzio discografico che durava dal 2009, anno nel quale uscì Liebe Ist Fur Alle Da.

Il recente lavoro discografico di Till Lindemann e soci, come successo molte altre volte, ha scatenato non poche discussioni. Deutschland in particolare è stata al centro della cronaca per vari giorni, suscitando la reazione di coloro che vi hanno visto riferimenti alla violenza e al periodo buio del Nazismo tedesco.

ICH WILL, MUTTER, 2001

Iniziamo questa classifica su alcune delle migliori canzoni dei Rammstein con Ich Will, pezzo estratto dall’album del 2001 Mutter. Il brano è stato originariamente pubblicato in Germania il 10 Settembre di quell’anno. Tuttavia, dopo la tragedia degli attacchi terroristici negli Stati Uniti del giorno successivo, molti canali si rifiutarono di mandare in onda il video musicale.

La clip di Ich Will si sviluppa in due momenti distinti. Nel primo si vedono i membri della band irrompere in una banca per rapinarla. Quando la polizia giunge per arrestarli, la bomba che Flake ha sul petto, raggiunge velocemente lo zero di un tragico countdown. Nella seconda parte Till Lindemann e soci vengono scortati in carcere lungo un tappeto rosso e in mezzo al visibilio della folla. I Rammestein spiegarono che Ich Will voleva riflettere sull’ossessione dei media e della stampa per una buona storia. E conseguentemente sull’immortalità che è garantita a chi compie qualcosa di sbagliato.

SEEMANN, HERZELEID, 1995

Il secondo pezzo in questa classifica sui migliori brani dei Rammstein, è il singolo estratto dall’album di debutto Herzeleid del 1995: Seeman. Un pezzo che parla di solitudine, malinconia e male di vivere ma che la band riesce a trascendere in un pezzo teatrale, statuario. La dimostrazione la si ritrova nel videoclip, brillantemente estetico, decadente e scenico.

DEUTSCHLAND, RAMMSTEIN, 2019

Al terzo posto troviamo la già citata Deutschland, rilasciata dai nostri in anticipazione dell’album che li ha riportati sulle scene dopo dieci anni di silenzio discografico. Il singolo riporta in vita tutta l’estetica grandiosa ed epica dei Rammstein, costruendo un’epopea che ripercorre i periodo storici della Germania. Dal passato al presente fino ad un futuro distopico, la Nazione è incarnata nella figura statuaria e giunonica di una bellissima donna di colore.

Il videoclip, come già accennato, ha scatenato numerose controversie. Nel ripercorrere la storia e il passato della Germania, i Rammstein hanno parlato anche del terrore e della tragedia del Nazismo. Riferimenti che hanno scatenato coloro che hanno sempre visto Till Lindemann e soci come simpatizzanti di quel tragico momento storico.

DU HAST, SEHNSUCHT, 1997

Arriviamo al quarto posto della classifica sui migliori brani dei Rammstein con Du Hast, singolo estratto dal secondo album in studio del 1997: Sehnsucht. Il brano si è rivelato un vero successo commerciale e di pubblico, posizionandosi al ventesimo posto della Billboard Hot 100. Till Lindemann e soci sono così diventati la prima band  tedesca a raggiungere tale posizione.

Molti sono i dati interessanti legati a Du Hast. Innanzitutto il video musicale che accompagna la canzone è stato ispirato dal film Le Iene di Quentin Tarantino. Inoltre, il brano ha avuto una tale risonanza da essere utilizzato molto nei prodotti della cultura di massa. Lo si può suonare in Guitar Hero 5 e Rock Band 3. Fa parte della colonna sonora di Matrix. E lo si può ritrovare anche in un breve estratto del film Due Sballati al College.

Share

Giulia Prosperini, classe 1993, laureata in Lingue e Letterature Straniere. Tante passioni, tra cui la musica e il rock 'n roll. Esperta del mondo Grunge, i Pearl Jam e i gruppi storici di Seattle. Scrittrice per vocazione e per hobby, specialista di recensioni e curiosità, capace di spaziare dalla cronaca all'aneddoto, dagli approfondimenti alle ultime news del mondo della musica.