gtag('config', 'UA-102787715-1');

Reunion dei Nirvana: adesso è ufficiale!

Ufficiale la reunion dei Nirvana

Adesso è ufficiale: la reunion dei Nirvana ci sarà e questa non è più considerabile come una semplice indiscrezione. La notizia è stata già ampiamente diffusa con il giusto condizionale, ma ormai c’è da esser sicuri che la band rimasta orfana di Kurt Cobain tornerà sui palchi. Dave Grohl, Krist Novoselic e Pat Smear avrebbero confermato la loro volontà di tornare a esibirsi in quanto band alla rivista Kerrang!

Ed è proprio quest’ultima che non lascia spazio a nessun’interpretazione: foto di tutti e tre insieme in copertina e annuncio su Instagram emblematico. Insomma, chiarito ogni dubbio adesso non resta che lasciar spazio ai commenti sulla natura di questa reunion e sulla giustezza che ciò avvenga.

I tanti indizi lasciati sui social in passato

La notizia di una possibile reunion dei Nirvana non è certamente nuova nell’ambito della musica. Qualche settimana fa si potè assistere all’indiscrezione secondo la quale il nuovo frontman dei Nirvana sarebbe stato Chad Kroeger, cantante dei Nickleback. In questo modo, l’assetto originario della band di Seattle sarebbe rimasto invariato.

Qualche giorno fa, poi, Dave Grohl pubblicò un video del 2014 che mostrava i tre componenti della band riunita esibirsi insieme, in occasione dell’inserimento dei Nirvana nella Rock and Roll Hall of Fame. Altri elementi a sostegno della tesi riguardavano la presenza di tanti artisti o band legati alla storia dei Nirvana: il Cal Jam 2018, infatti, potrebbe non essere soltanto il teatro della reunion dei Nirvana, ma anche delle diverse fasi della sua storia. Ora, alla luce di tutti questi elementi, era già normale pensare che la reunion potesse esserci. Con la sicurezza che viene data dalla rivista Kerrang! non c’è più dubbio.

La reunion dei Nirvana è giusta?

La notizia ha scatenato, nella maggior parte dei casi, tante reazioni negative. Non sono certamente mancati i commenti positivi, che apprezzano il ritorno sulla scena dei Nirvana nonostante questi siano ormai orfani di Kurt Cobain.

Ma quanto può essere giusta una reunion di questo tipo? Innanzitutto si guardi al risvolto pratico: Pat Smear e un chitarrista, di conseguenza le parti vocali verranno affidate a Krist Novoselic e Dave Grohl (che ha certamente dimostrato di saper cantare e anche bene). Al di là di questo, però, quanto si può considerare la reunion un effettivo desiderio di tornare agli albori? Tra le molte polemiche ci sono anche quelle relative alla natura economica di una reunion di questo tipo. Non vogliamo certamente pensar male, ed è per questo che ci auguriamo che sia un qualcosa essenzialmente relegato al festival, senza nessun tipo di seguito. Perchè per una notte sognare di avere ancora i Nirvana di fronte a sè è bello, ma poi ci si sveglia dal sogno e si capisce che quelli Nirvana non sono. 

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.