gtag('config', 'UA-102787715-1');

Robbie Williams sfiderà a boxe Liam Gallagher degli Oasis!

Robbie Williams ha recentemente affermato di voler combattere contro l’amico-nemico di sempre Liam Gallagher, definendolo come il classico “bullo della scuola“. Il motivo risale a moltissimi anni fa (circa negli anni Duemila), quando Liam aveva offeso l’ex membro dei Take That perché grasso e ormai alla fine della carriera. A quanto pare, Robbie si è legato al dito questa famosa esternazione e negli anni non ha potuto fare a meno di punzecchiare l’ex voce degli Oasis e simbolo del Britpop (come fa anche il fratello Noel del resto). Ma andiamo a vedere di preciso cosa ha detto Robbie Williams sul giovane (per modo di dire) Liam Gallagher.

Amore e odio

Robbie Williams, come peraltro aveva già fatto nel 2000, ha deciso di voler sfidare a colpi di boxe Liam Gallagher in una recente intervista al Sun. Va detto che il Sun non si è dimostrato molto “amico” di Rkid, punzecchiandolo varie volte e prendendo spesso le difese del fratello Noel. Non solo però, oltre a lanciare questa sfida, Robbie Williams ha dimostrato una certa ammirazione per l’ex voce degli Oasis, nonostante anche poche settimane fa si fossero lanciati pesanti frecciate. Evidentemente ci deve essere qualche altro motivo alla base del loro affronto personale e potrebbero esserci stata qualche fidanzata rubata all’altro.

Liam Gallagher voce di una generazione
L’ex membro dei Take That ha detto: “Ammiro Liam Gallagher. È la voce di una generazione, l’ultima di una razza in via di estinzione poiché le popstar sono così noiose al giorno d’oggi. Nonostante questo voglio ancora combatterlo. Rappresenta un bullo della scuola per me e vorrei eliminare il bullo“. In tutto questo, Robbie ha evidenziato il fatto che Rkid è un’individualità molto particolare nel settore musicale, dal punto di vista vocale e anche come immagine carismatica, ribadendo il fatto che merita di avere il successo che ha avuto e continua ad avere.

Liam vs. Noel = Robbie Williams vs. Gary Barlow
Tutti conoscono le lotte fisiche e verbali, anche oggi nell’era dei social network, tra Liam Gallagher e il fratello Noel. Ma molti meno conoscono i dettagli dello scontro tra Robbie Williams e Gary Barlow, il principale autore e uomo chiave dei Take That. Il rapporto tra questi ultimi due cantanti, secondo Robbie, è simile a quello degli Oasis: entrambi avevano spesso idee diverse e per motivi diversi erano gelosi l’uno dell’altro. Fu per “colpa” di Barlow che Robbie Williams lasciò i Take That perché si sentiva un membro poco utile, avviando una carriera solista di grande successo.

Cosa succederà ora?

I bookmakers inglesi sono da sempre fanatici e appassionati di scommesse e sono abituati a scommettere su qualsiasi cosa (dall’arrivo degli alieni all’elezione di Bono Vox come papa). C’è da aspettarsi il fatto che probabilmente faranno partire delle quote su chi potrebbe vincere. Sono tutte delle ipotesi, ma c’è motivo di pensare che sia una manovra di marketing particolarmente diversa dal solito ma che molto difficilmente porterà ad uno scontro vero e proprio. Non ci resta che aspettare, voi su chi puntereste tra i due simboli della musica inglese degli ultimi 20 anni?

Share

Mi reputo da sempre un appassionato di rock (soprattutto inglese, son cresciuto con il Britrock) e sono un po' il carnivoro che si scaglia contro i vegani (la nuova musica pop dei giorni nostri). Scherzo, sono solo sarcastico.