gtag('config', 'UA-102787715-1');

Se gli Oasis nel 2019 sono diventati soltanto questo

Che si possa essere millennials, adulti o semplicemente estimatori – qualsiasi sia l’età a cui si fa riferimento – di un certo tipo di musica, uno dei passaggi fondamentali che ha affrontato la storia del rock c’è stato alla fine del secolo scorso, nel contesto incredibile del britpop che ha visto contrapposte le realtà musicali di Oasis e Blur. Ora, che si voglia protendere verso l’una o l’altra parte, una cosa è chiara: i livelli artistici, il talento, la bellezza di quegli anni e lo scontro avvincente (ma solo se lo si considera dal punto di vista musicale) delle due parti in gioco sono stati un motore incredibile di cultura, arte, passione. Si può parlare da amanti o non amanti degli Oasis per ammettere ormai che la deriva dei fratelli Gallagher è diventata così tanto ridicola da distruggere quanto di bello la formazione ha realizzato. E se gli Oasis nel 2019 si sono ridotti a questo, allora ci mancano davvero i preziosi anni andati ormai perduti.

Gli ultimi attacchi di Liam Gallagher a suo fratello Noel

Cerchiamo di partire dalla fine in questa nostra personale analisi, e cioè dagli ultimi attacchi che sono stati rivolti da Liam Gallagher a suo fratello Noel, e relativi all’eventuale chiusura dell’account twitter di Liam Gallagher, per mezzo dell’azione del team del fratello. In una manovra di segnalazione di tutti i possibili tweet incriminati, il cantante di Once ha avuto modo di commentare la vicenda, ovviamente in modo tutt’altro che pacato.

Nello specifico, sono stati i due tweet in cui ha attaccato il fratello Noel: “Mi è giunta la notizia che il team di Noel sta cercando di far chiudere il mio account Twitter perchè non gli piacciono i miei tweet. Buona fortuna piccola scoreggia.” e ancora: “Cerchi di dividere e avere la meglio ma non accadrà mai. Hai rovinato tutto e la gente lo sa.”

Gli insulti di Noel Gallagher

Potevamo certamente aspettarci, e senza alcun dubbio, una risposta da parte di Noel Gallagher rivolta a suo fratello Liam, e la stessa è arrivata senza farsi attendere troppo. Noel ha parlato a suo fratello, ancora una volta per mezzo del social preferito dei due, Twitter, definendolo come un idiota e non solo.

Nello specifico, questi sono stati gli insulti di Noel Gallagher: “E’ un comprtamento davvero strano da parte di chi vorrebbe che alzassi il telefono e gli dicessi ‘facciamolo’. Sarebbe disposto a fermare la sua intera vita per fare in modo che gli Oasis tornassero insieme. Ma ogni tweet che pubblica è un altro chiodo nella bara di quell’idea”. Quindi: “Se hai pensato anche solo per un minuto che io condividerà il palco con te dopo quello che hai detto, sei molto più cretino di quello che sembri”. 

La deriva dei fratelli Gallagher

Si tratta soltanto di due esempi abbastanza emblematici, ma in grado di dimostrare – allo stesso tempo – a cosa si siano ridotti gli Oasis, dato l’incredibile passato che li ha resi noti. La band è ormai anni luce dai grandi capolavori, dalle grande realizzazioni che l’hanno vista protagonista.

Che sia un fattore mediatico o un risentimento personale così forte, la band ha ormai raggiunto un apice incredibilmente negativo che tende a deludere giorno per giorno anche quei fan storici della band che avevano sognato un’insperata reunion. Ormai, anche se dovesse esserci davvero un nuovo incontro tra i due fratelli, tutto sarebbe già incredibilmente e irrimediabilmente compromesso.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.