Steven Tyler e le serate insieme a John Belushi: “Sono quasi morto 3 o 4 volte”

Lo stile di vita all’eccesso degli anni ’60 e ’70, si sa, è caratteristico di tantissime rockstar. E Steven Tyler, storico leader degli Aerosmith, non fa di certo eccezione. Durante una recente intervista a The Howard Stern Show, Steven Tyler ha rivelato alcuni retroscena delle serate trascorse in compagnia del compianto amico John Belushi. Ecco cosa ha raccontato delle loro folli serate contrassegnate dall’abuso di alcol e sostanze stupefacenti.

L’intervista a Steven Tyler

Una delle prime domande rivolte da Howard Stern a Steven Tyler è se avesse mai dovuto pagare per la droga che consumava.

Se pagavo per avere la droga? Sì – ha risposto il frontman degli Aerosmithma di solito erano altre persone a comprarla. Spesso trascorrevo le serate con John Belushi, lui era capace di andare avanti con la droga per ore. Spesso rimanevo scioccato nel vederlo ancora in piedi dopo essersi fatto tutta quella roba. Alla fine anche io sono finito in riabilitazione”.

Howard poi, prosegue chiedendoli se avesse mai rischiato di morire a causa di tutti questi eccessi.

Sono quasi morto per tre o quattro volte – ha continuato il cantante – i miei amici mi mettevano nella vasca da bagno piena d’acqua fredda per farmi riprendere. In quei casi continui a sniffare e a bere e non ti rendi conto di quando diventa troppo”.

Steven Tyler oggi

Anche se quei giorni di sregolatezza sembrano essere lontani, Steven Tyler ha ancora energia da vendere. Nonostante i 71 anni di età infatti, il leader degli Aerosmith continua ad avere la grinta di tanti anni fa: “Sul palco non sto mai fermo – ha spiegato – mi muovo molto e questo mi aiuta a rimanere in forma”.

Pur restando sempre legato alla sua band originaria, dal 2016 Steven Tyler ha portato avanti anche un progetto in autonomia, esplorando le sonorità del country. Il disco “We’re All Somebody from Somewhere” esce nel 2016 ed è seguito nel 2018 da un tour solista. Insomma, non contano né gli eccessi né l’età, Steven Tyler non smetterà mai di stupirci.

Share

Alice Lonardi, classe 1995, laureata in Lingue e Letterature Straniere con specializzazione in Arts Management a Londra. Amante dell'arte in tutte le sue forme: dalla musica, al cinema alla letteratura. Assidua frequentatrice di concerti e in particolare appassionata di pop-punk, post-hardcore e metal. Bassista, pianista, a volte fotografa. Articolista e aspirante giornalista e critica musicale. (alicelonardi@yahoo.it)