gtag('config', 'UA-102787715-1');

Thom Yorke presenta la sua nuova canzone “Plasticine Figures” (VIDEO)

Durante questa quarantena, la musica sta rappresentando un punto di riferimento per tutti. Sia per gli appassionati, per cui rappresenta un’occasione di evasione, sia per gli artisti. Moltissimi cantanti e musicisti si danno dedicando a creare, chi in isolamento non postando nulla, chi diffondendo la sua musica. I mezzi tecnologici hanno permesso alla musica di non rimanere lontana dagli appassionati, regalandoci esibizioni forse non di qualità eccellente o spettacoli come nei soliti concerti, tuttavia proprio per questo più semplici e intime. Thom Yorke con la sua nuova canzone è stato un grande esempio, in una esibizione solo piano e voce eseguita allo show “casalingo” di Jimmy Fallon.

Lo stile di Thom Yorke

Yorke è noto per essere il cantante e leader dei Radiohead, ma anche per i suoi lavori da solista. Tutti hanno apprezzato il suo sperimentalismo. Yorke predilige testi intimistici e molto introspettivi, in cui le problematiche dell’uomo vengono sviscerate in canzoni destrutturate, che hanno poche strofe e pochi ritornelli, valorizzando la musica come espressione dell’interiorità dell’uomo. Anche per questo, la nuova costretta situazione di semplicità a cui sono obbligate le esibizioni casalinghe degli artisti di questi tempi, non ha sicuramente pregiudicato la buona riuscita della presentazione della canzone.

Plasticine Figures, la nuova canzone di Thom Yorke

Yorke ha debuttato con la sua canzone “Plasticine Figures” appena finita, mai ascoltata in precedenza su The Tonight Show: At Home Edition. Si tratta di uno spettacolo di Jimmy Fallon, che ha trasmesso episodi speciali naturalmente “da casa” durante la pandemia di Coronavirus. In questi episodi vi sono state varie performance musicali da diversi ospiti. L’edizione di ieri sera è stata la prima dal vivo di Yorke della sua nuova canzone, che non sembra anticipare un nuovo album suo o della band, ma va considerato come brano a sé. Fallon ha parlato di brano incompiuto, ma l’esibizione così intensa e semplice (solo piano e voce) sicuramente non avrà lasciato insoddisfatti gli ammiratori. Yorke si è presentato con uno stile molto scarno e minimalista, come è suo solito anche senza la pandemia ed ha trasportato l’ascoltatore ancora una volta in un altro mondo attraverso la sua musica.

Il tweet del testo della canzone

Yorke ha fatto anche un altro regalo ai fan, ovvero un tweet in cui possiamo vedere il testo della canzone con vari rimaneggiamenti, gli accordi, ecc. Un modo molto bello di far entrare i fan nella realtà della produzione artistica, in un periodo in cui ci sentiamo tutti molto lontani dai nostri beniamini.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.