gtag('config', 'UA-102787715-1');

Together at home: 5 cose che non sai sul concerto più rivoluzionario di sempre

“Togheter at home” è l’incredibile iniziativa organizzata da Lady Gaga e che ha visto coinvolti moltissime voci importanti del panorama musicale mondiale, da Paul McCartney a Taylor Swift, da Tom Jones a Billie Eilish. Il concerto, della durata di circa otto ore, ha visto coinvolti più di cento musicisti, uniti per il fine benefico di sostenere i lavoratori impegnati in prima linea per la lotta al corona virus.

Togheter at home: Rolling Stones e la batteria in playback

Per “Together at home” la band britannica ha suonato uno dei suoi classici: “You Can’t Always Get What You Want”. Nessuno avrebbe mai immaginato che i Rolling Stones avessero suonato su una base, ma a meno che il batterista Charlie Watts non sia un miracolato, è impossibile che i contenitori rigidi che vediamo nel suo salotto suonino in quella maniera. Si tratta sicuramente di una messa in scena irriverente ideata per ovviare al problema della probabile impossibilità di registrare la parte in casa propria da parte di Watts.

Togheter at home: Stevie Wonder omaggia Bill Withers

L’esibizione casalinga di Stevie Wonder si apre con una frase: “Durante momenti difficili come questi, dobbiamo sostenerci l’un l’altro. Il mio compianto amico Bill Withers ha scritto una canzone perfetta a riguardo e vorrei che tutti lo ricordassero questa sera”. Ha seguito una coinvolgente performance del classico del soul “Lean On Me” che è stato mixato a “Love’s In Need of Love Today” dello stesso Wonder. Un mix perfetto che, come è stato possibile vedere sulle storie di Instagram, ha fatto diventare matta Lady Gaga.

Togheter at home: Tom Jones e i ricordi di infanzia

Tom Jones ha eseguito “By the Glory of Love” in una versione piano e voce. Prima di iniziare l’esibizione ha tenuto ha raccontare una parte della sua vita. Quando era bambino infatti il cantante gallese che compierà ottant’anni tra poche settimane, si ammalò di tubercolosi. Fu così costretto a rimanere chiuso in casa per due anni, come siamo costretti a fare noi adesso. Ha dedicato quindi l’esibizione ai servizi medici nazionali che all’epoca scesero in campo per salvargli la vita e che oggi sono impegnati  alla lotta contro il  corona virus.

Keith Urban e la  tecnica della moltiplicazione del corpo

Keith Urban, il cantante australiano, è chiuso in casa con sua moglie Nicole Kidman ed evidentemente non ha avuto modo di organizzare un’esibizione a distanza con la band che solitamente lo accompagna. Questo per certo non l’ha frenato da organizzare unna esibizione considerevole. Sfruttando in mezzi tecnologici oggi a disposizione, Urban è diventato la sua stessa band accompagnandosi da solo e moltiplicando la sua immagine in video, facendoci così assistere ad un trio di Keith.

Elton John e i coniugi Beckham

Anche il grande Elton John ha preso parte all’iniziativa orgaizzata da Lady Gaga. Il baronetto, che qualche mese fa ha vinto l’oscar per la colonna sonora del film biografico “Rocketman”, è stato introdotto da David Beckham e sua moglie Victoria, che hanno definito Elton “l’amico con la A maiuscola”. Sir John ha cantato accompagnandosi al pianoforte “I’m Still Standing”, dedicandola a medici ed infermieri.

Share

Horus Black, al secolo Riccardo Sechi, nasce a Genova nel 1999 in una famiglia di musicisti classici. Appassionato di rock, soprattutto classic rock, cantante e musicista. Pubblica il suo primo album nel 2018. Indirizzo e-mail rsechi99@gmail.com