gtag('config', 'UA-102787715-1');

Who, ecco come è diventata la band più rumorosa al mondo

Gli Who sono una band londinese tra le più apprezzate grazie alla capacità di realizzare brani entrati nell’immaginario collettivo. Un gruppo musicale dall’importanza così elevata ha conseguito numerosi riconoscimenti a livello mondiale, fino ad entrare nel Guinness World Record. Infatti, Pete Townshend e compagni sono riusciti a diventare la band più rumorosa al mondo grazie ad un concerto tenutosi a Charlton, nei pressi di Londra.

La performance che ha inserito gli Who nel libro dei record

A dire il vero, il titolo di band più rumorosa è stato spesso considerato come un titolo di merito nell’ambito del rock ‘n’ roll. Tanti complessi hanno provato a conquistare il riconoscimento, persino contando la quantità di decibel dei loro concerti. Ad ogni modo, la performance che ha proiettato gli Who nell’Olimpo di questa speciale classifica sembra risalire ad una data ben precisa: il 31 maggio 1976.

Quel giorno, la band britannica organizzò un concerto presso lo stadio londinese di The Valley, nel sobborgo di Charlton. In quella occasione, il suono avrebbe raggiunto un volume davvero straordinario, misurato fino ad un massimo di ben 126 decibel. Tutto ciò ad una distanza pari a circa 32 metri dagli speaker. La band avrebbe così superato il record precedente di 117, stabilito dai Deep Purple in uno spettacolo al chiuso nel Rainbow Theatre di Londra. In quel caso, tre persone persero conoscenza.

Un suono dalla potenza straordinaria

126 decibel segnalati sono considerati come un dato straordinario da parte degli esperti. Basti pensare che un semplice tuono durante una tempesta fa generalmente registrare una rilevazione pari a circa 120 decibel. Bastano pochi attimi di esposizione al rumore per rischiare di subire danni permanenti all’udito. Inoltre, secondo quanto definito dagli operatori del settore sanitario, i rumori superiori a 85 decibel possono iniziare a fare molto male alle orecchie.

Un record del quale i fan non si erano resi conto

Quando i fan hanno ripensato allo spettacolo del 1976 degli Who, il volume non è stato il primo elemento ad essere ricordato. In varie foto, gli appassionati hanno sottolineato quanto avesse piovuto per quell’intera giornata, o quanta folla ci fosse stata. Dallo spettacolare display laser all’abbigliamento da caccia di Keith Moon, furono davvero numerosi gli eventi degni di nota. D’altronde, in uno spettacolo con oltre 75 mila spettatori segnalati, non tutti si posizionano esattamente a 32 metri dal palco. La percezione del suono varia a seconda del punto esatto, con notevoli differente tra il backstage e i luoghi più lontani.

Un record superato negli anni successivi

Ad ogni modo, il titolo di band più rumorosa di sempre non appartiene più agli Who. D’altronde, sono passati oltre quattro decenni da quel fatidico momento e l’evoluzione si è fatta sentire. Nel 1984, la band heavy metal dei Manowar ha superato tale limite, per poi ritoccarlo altre due volte nel 1994 (129,5 decibel) e nel 2008 (139). Nel frattempo, i Motorhead raggiunsero i 130 decibel nel 1986 fino a danneggiare il Cleveland Variety Theatre. Nel 2006, i KISS toccarono i 136 decibel ad Ottawa, in Canada, in occasione di uno spettacolo all’aperto. In tal caso, il volume è stato abbassato non appena sono iniziate le prime lamentele. Oggi il record non è più detenuto da nessuno per evitare di incoraggiare le band a mettere a serio repentaglio la salute dei propri fan.

Share

Giornalista pubblicista, blogger, articolista e copywriter, talvolta anche guardia giurata, diplomato al Liceo Linguistico. Appassionato di scrittura, sport, tecnologia e soprattutto musica. Rock'n'Roll prima di tutto, ma spazio tra vari generi e mi piace raccontarli a modo mio. (raffaele-sarnataro@libero.it)