6 May, 2021, 04:15

Led Zeppelin: la storia del più grande debutto nel mondo del rock

52 anni fa uscì l’album di debutto omonimo dei Led Zeppelin, pubblicato nel 1969. L’artwork dell’album della band raffigura un’immagine del dirigibile Hindenburg che va in fiamme, il simbolo della nascita e dell’origine dei Led Zeppelin. Nati dalle fiamme dello scioglimento degli Yardbirds, i Led Zeppelin si formarono nel maggio del 1968 e l’album fu registrato nell’ottobre di quell’anno, nell’arco di poche settimane.

Led Zeppelin: l’origine del nome della band

Jimmy Page nel 1968 affrontò lo scioglimento degli Yardbirds come unico membro del gruppo e aveva ancora obblighi contrattuali per un tour in Scandinavia. La nascita dei Led Zeppelin, inizialmente conosciuti come “The New Yardbirds”, avvenne rapidamente. Il nome nacque durante una session con il batterista degli Who, Keith Moon, che soddisfatto dalla suonata voleva formare una nuova band. “Possiamo chiamarlo Led Zeppelin, perché può solo cadere, come un palloncino di piombo.”, disse Moon. “Ho pensato che fosse un bel nome, e non l’ho dimenticato”, ha ricordato Jimmy Page.

L’ingresso dei vari membri

Da quella session alla fine Page riuscì a coinvolgere solo il bassista John Paul Jones, mentre il cantante Terry Reid, propose l’allora diciannovenne Robert Plant. Jimmy ha raccontato: “Dopo aver sentito Robert dal vivo e aver ascoltato un demo che mi aveva dato, ho capito che senza dubbio la sua voce aveva un e qualità molto distintiva.”. Insieme a Robert Plant arrivò John Bonham che, come Plant, all’epoca non era nessuno.

La nascita dei primi pezzi dei Led Zeppelin

La situazione si evolse molto velocemente per i quattro. Il materiale per il loro album di debutto fu sviluppato e perfezionato durante i primi concerti, specialmente durante il loro viaggio attraverso la Scandinavia. Con l’aiuto del manager Peter Grant, Jimmy Page pagò studio di registrazione. Parte del successo dell’album di debutto può essere attribuito al fatto che Jimmy Page voleva il controllo creativo completo e assoluto della produzione.

Le caratteristiche del primo album della band

Questa sessione di registrazione sarebbe stata una delle prime a utilizzare una tecnica che creava un riverbero naturale posizionando un primo microfono, come era normale, direttamente di fronte all’ amplificatore, più un altro microfono a circa sei metri dietro il primo. I Led Zeppelin hanno liberato una tale energia, che si potrebbe definire il miglior album di debutto in assoluto mai pubblicato da una band. Nell’album convivono sia brutalità che eleganza, ma anche l’originalità, oltre a sensibilità pop occidentale miscelata ad influenze chitarristiche orientali e sperimentali.

Share