gtag('config', 'UA-102787715-1');

Le 5 canzoni rock più belle usate nei film di Quentin Tarantino

Chi è appassionato di musica sa bene che gioca un ruolo fondamentale nel cinema. Ci sono film che non sarebbero stati gli stessi senza la giusta colonna sonora. Riusciamo ad immaginare Casablanca senza la canzone As Time Goes By di Herman Hupfeld? Diversi film sono famosi anche per le loro colonne sonore d’eccezione. Non necessariamente per un nuovo lavoro cinematografico è scontato che si crei una colonna sonora ad hoc, anzi è piuttosto frequente che si usino classici del rock per creare determinate atmosfere. Per quanto concerne uno dei registi più amati degli ultimi anni, nemmeno lui fa eccezione. Quentin Tarantino ha l’abitudine di inserire nelle sue pellicole brani rock, iconici e di tutto rispetto. Vediamo quali sono le cinque canzoni rock più belle usate dal regista.

You never can tell

Questo iconico singolo di Chuck Berry fa da sottofondo ad una delle scene più famose della storia del cinema. La scena della danza in Pulp Fiction, con John Travolta e Uma Thurman al centro dell’attenzione. Già la canzone godeva di una fama meritatissima, ma essendo inserita in un cult per noi è ancora più importante. La musica di Chuck Berry ha un ruolo fondamentale anche in un altro cult in cui è decisamente più importante: lo ricordiamo tutti in Ritorno al futuro.

Bang Bang (My Baby Shot Me Down)

Probabilmente tutti ricordiamo questa canzone non solo poiché la splendida versione di Nancy Sinatra è iconica di suo, ma perché è inserita in Kill Bill (volume 1 e volume 2). È la colonna sonora principale del film e gli ha conferito un’atmosfera unica con il suo famosissimo incipit di chitarra.

Cat People (Putting Out Fire)

Questa canzone di David Bowie è inserita nella colonna sonora di Bastardi senza gloria. In questo film, Quentin Tarantino ha deciso di riprendere colonne sonore da classici musicati da Ennio Morricone, ma anche da altri film. Infatti, questo singolo fu composto per la colonna sonora del film Il bacio della pantera del 1982 e viene riutilizzato qui. Forse si poteva scegliere un brano migliore tra la grandiosità del repertorio del Duca Bianco.

Apple Blossom

Questo brano non è tra i più famosi dei The White Stripes, ma è stato comunque scelto per la colonna sonora di The Hateful Eight. In realtà, se leggiamo attentamente il testo, si può notare come questa canzone sia sorprendentemente adeguata allo stile Tarantiniano:

Lots of girls walk around in tears
But that’s not for you
You’ve been looking all around for years
For someone to tell your troubles to
Come and sit with me and talk awhile
Let me see your pretty little smile
Put your troubles in a little pile
And I will sort them out for you. 

Out of time

Anche se non è presente nell’album della colonna sonora del film, questa canzone dei Rolling Stones si può ascoltare nell’ultimo lavoro di Tarantino, C’era una volta a Hollywood. In generale tutta la soundtrack di questo film ha comunque brani già esistenti soprattutto di genere rock, insieme agli immancabili dialoghi che spesso Tarantino inserisce nella colonna sonora.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.