gtag('config', 'UA-102787715-1');

Depeche Mode, quella volta che Dave Gahan morì per tre minuti

I Depeche Mode sono una delle band più importanti del genere della musica elettronica. Dave Gahan, cantante della band, ha raccontato un’esperienza bizzarra in cui è di fatto morto per appena tre minuti.

Depeche Mode e lo stile di vita trasgressivo del frontman

Quest’anno, i Depeche Mode hanno attirato l’attenzione in quanto sono stati finalmente inseriti quest’anno nella Rock and roll hall of fame. Ispirati da artisti di vario genere, da David Bowie ai Velvet underground, hanno successo da oltre quarant’anni. Il frontman Dave Gahan è stato effettivamente inserito della band (di cui ha suggerito anche il nuovo nome con cui la conosciamo) perché visto durante una esibizione in cui cantava “Heroes” di David Bowie. L’ispirazione del cantante per il duca bianco si può notare non solo dallo stile musicale, ma anche dal suo tenore di vita e dai suoi atteggiamenti. Gahan ha costruito un personaggio estremamente controverso e complesso, che gioca sull’ambiguità così come faceva Bowie. Proprio a causa della sua vita fuori dagli schemi si è praticamente ritrovato a un passo dalla morte.

Dave Gahan, l’abuso di droghe e la fragilità psicologica

In realtà, la vita del cantante è stata tutto fuorché semplice. È stato abbandonato dal padre, che ha sempre considerato come morto ed ha chiamato “papà” il patrigno, morto però quando lui aveva appena dieci anni. Poco dopo, il padre si è ripresentato a casa sua all’improvviso, cosa che lui stesso ha descritto come un trauma. Salvo poi dopo qualche anno abbandonarlo nuovamente. Anche per questi motivi fin da ragazzo commette diversi crimini, in particolare atti di vandalismo, si fa arrestare diverse volte. Dopo aver lasciato la scuola, ha studiato per un breve periodo da stilista (la sua passione per la moda si evince già dal nome che scelse per la band).

Quando Dave Gahan è “morto” per tre minuti

Il cantante ha più volte abusato di droghe e tentato il suicidio, prima di disintossicarsi. L’episodio che lo portò a disintossicarsi è una delle curiosità più inquietanti sui Depeche Mode: la “morte” del frontman. Il mattino del 28 Maggio 1996 il cantante si trovava in una camera al Sunset Marquis Hotel di Los Angeles quando abusò di un mix di cocaina ed eroina che gli provocò una overdose ed il suo cuore di arrestò per circa tre minuti. medici lo dichiararono morto, Gahan ha dichiarato di aver sentito l’infermiera dire qualcosa come “Lo abbiamo perso”.

Fortunatamente, la dose anche se letale non è riuscita ad ucciderlo, ma di fatto Gahan è morto per qualche minuto ed è stato dichiarato tale. Questa esperienza segnò l’inizio della sua disintossicazione, in quanto gli fu imposto di farsi controllare e di riabilitarsi. Interessante il fatto che la prima frase che pronunciò una volta svegliatosi, ovvero Do you mean this horny creep? (“Intendi questo sfigato eccitato?”) si trova come incipit della canzone Barrel of a Gun dei Depeche Mode.

“Do you mean this horny creep
Set upon weary feet
In need of sleep
That doesn’t come?
This twisted, tortured mess
This bed of sinfulness
Who’s longing for some rest
And feeling numb”.
Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.