gtag('config', 'UA-102787715-1');

David Bowie, Ecco perché lui e i Coldplay non hanno collaborato

David Bowie è stato un artista che ha rinnovato il mondo musicale per più di una ragione. Personalità poliedrica, stile inconfondibile e versatilità unica. Tutto ciò lo ha reso una rockstar a dir poco influente. La sua musica, ma anche il suo stile sono sempre apprezzati ed emulati dagli artisti del nostro tempo. Moltissimi avrebbero voluto collaborare con lui, ma pochi vi sono riusciti. Il leader dei Coldplay Chris Martin è stato tra quelli che avrebbero voluto provare, ma David Bowie disse no ai Coldplay. Vediamo che avvenne.

David Bowie il perfezionista

Il duca bianco è sempre stato un artista estremamente pignolo e con standard a dir poco alti. Non solo per quanto riguarda la musica, ma anche lo stile. Molto elaborato e costruito appositamente secondo una logica estetica ed artistica. Così è nato uno dei personaggi più iconici della musica mondiale, che ha gettato le basi per tanti altri artisti che adesso amiamo. Anche da un punto di vista della scrittura spesso i testi risultano criptici, a causa dello stile così particolare, ma a modo suo preciso e che affascina proprio per lo straniamento che provoca.

Le collaborazioni più famose di David Bowie

Non per questo il nostro duca non ha mai collaborato con altri artisti, anzi amava prendere spunto dagli altri e usarli come ispirazione. Non dobbiamo pensare ad un uomo snob o altezzoso, ma ad un artista semplicemente estremamente pignolo. David Bowie è spesso ricordato per i duetti con Freddie Mercury o Mick Jagger. Oltre a questi più conosciuti, ha collaborato con Iggy Pop, Cher, Lou Reed. 

Il rifiuto ai Coldplay

In più occasioni, tra cui i BBC Music Awards, Il leader dei Coldplay ha raccontato di aver proposto una collaborazione proprio a David Bowie. I Coldplay sono una band che sta avendo molto successo, anche se non paragonabile per importanza storica al duca. Anche per questo Martin non ha mai omesso la sua grande stima nei confronti di Bowie. Racconta di avergli mandato una canzone chiedendogli di inciderla insieme. Purtroppo per lui, la risposta fu un no secco, in quanto non pensava che il brano fosse tra i migliori. Naturalmente Chris Martin non mostra di essersela presa, bensì sottolinea come questo provi che si tratta di un artista preciso e che non scende a compromessi. Bowie non era convinto e quindi non ha voluto accettare.

I Coldplay cantano David Bowie

Anche quando ha raccontato questa storia a The Howard Stern Show, Chris Martin si è cimentato in una cover di Life on Mars. Questo brano viene spesso eseguito dalla band durante i suoi concerti, insieme a Heroes. Anche se il sogno di una collaborazione con il duca bianco non si è mai realizzato, l’ammirazione nei suoi confronti rimane ed i Coldplay non perdono occasione di mostrarla. Anche di recente, Chris Martin ha cantato da casa sua durante la quarantena proprio i classici di David Bowie, la cui musica continua sempre, quindi, ad accompagnare la sua routine.

Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.