gtag('config', 'UA-102787715-1');

I migliori cinque album rock dal 1960 al 2000

Nel corso della storia della musica sono stati pubblicati numerosi album di grandissimo livello, dei veri e propri capolavori artistici che hanno fatto la storia e che, ancora oggi, vengono ricordati a causa di tutte le perle che sono state in grado di donare a fan, critici e ascoltatori. Nel riuscire ad effettuare una classificazione cronologica e temporale degli album migliori che siano stati pubblicati nella storia della musica, vogliamo indicare quali siano i 5 migliori prodotti discografici pubblicati dagli anni sessanta, attraverso la selezione di un solo prodotto iconico per decade. Ecco quali sono i migliori 5 album rock pubblicati dagli anni 60 in poi.

Highway 61 Revisited

Il primo tra i migliori album rock pubblicati dagli anni 60 è datato 1965. Stiamo parlando di Highway 61 Revisited, pubblicato da Bob Dylan e parte della cosiddetta trilogia elettrica. Il disco in questione è considerato uno dei migliori lavori di Bob Dylan, nonché uno dei migliori album che sia mai stato pubblicato nella storia della musica, tanto che la rivista di musica Rolling Stone lo colloca al quarto posto. Il disco fu inciso in 6 giorni e chiamato in questo modo in omaggio alla strada americana che va dal Minnesota, stato di nascita di Bob Dylan, fino alla foce del fiume Mississippi; il disco contiene una delle tracce più celebri di sempre, Like a Rolling Stone, che ottenere un un grandissimo successo in patria e in tutto il mondo, essendo oggi collocato al primo posto delle migliori canzoni di sempre dalla Sopra citata rivista Britannica.

The Dark Side Of The Moon

Secondo tra gli album Rock migliori di tutti i tempi e che siano stati pubblicati a partire dagli anni 60 è The dark Side Of The Moon, il capolavoro dei Pink Floyd datato 1973. Effettuare una presentazione del disco in questione risulterebbe essere anche piuttosto riduttivo, dal momento che la storia, i numeri, le statistiche e i riscontri prettamente critici e mediatici hanno da sempre dato l’indizio di un prodotto di grandissimo livello, oltre che di un disco che ha saputo cambiare la storia della musica, della sperimentazione e dei Pink Floyd.

The Joshua Tree

Gli anni 80 hanno visto l’emergere di un nuovo tipo di sperimentazione artistica e musicale, oltre che un nuovo modo di pensare alla cultura e all’ideologia della realtà nel tempo. Per questo motivo, in qualche modo, molti dei prodotti discografici che hanno trovato pubblicazione spiccano per originalità e interessanti contenuti, ma l’album che scegliamo a rappresentazione della decade è The Joshua Tree, quinto album in studio pubblicato dagli U2 nel 1987. Il disco in questione è stato prodotto da Brian Eno, ed è considerato come il miglior album della band, in grado di vincere il premio nell’anno nella cerimonia dei Grammy Awards del 1988 e 26esimo nella classifica dei 500 migliori album di tutti i tempi realizzata da Rolling Stone. Si tratta di un disco che ha ottenuto riconoscimenti, certificazioni e vendite praticamente In ogni paese del mondo.

Nevermind

Per quanto negli anni 90 abbiano trovato pubblicazione album come Acthung Baby, Blood Sugar sex Magic, Grace e Ok Computer, di sicuro il miglior album che può essere citato all’interno di questa classifica relativa ai prodotti più incredibili che abbiano trovato pubblicazione dagli anni 60 è Nevermind dei Nirvana. Anche in questo caso, come precedentemente, realizzare una presentazione dell’album riuscirebbe ad essere piuttosto riduttivo e superficiale, data la caratura di un disco di grandissimo livello che ha saputo cambiare la storia della musica e, di sicuro, la carriera dei Nirvana, che non potevano aspettarsi un successo così largo con un loro prodotto in studio. La band di Kurt Cobain ha trovato la celebrità e la consacrazione con il suo secondo album in studio, un prodotto che non può essere assolutamente dimenticato e che risulta essere il baluardo di un epoca.

Kid A

Ultimo album che prendiamo in considerazione all’interno della nostra classifica è anche l’emblema degli anni 2000. Si tratta del quarto album in studio che sia stato pubblicato dai Radiohead, Kid A; il disco in questione è stato pubblicato il 2 ottobre del 2000 all’interno del Regno Unito e il giorno successivo negli Stati Uniti, divenendo ben presto un successo commerciale e internazionale, attraverso le varie certificazioni che attestano i grandi numeri ottenuti dall’album e, soprattutto, uno dei prodotti più rappresentativi della carriera dei Radiohead, guidati da un Yorke che ha dichiarato espressamente che l’album non è stato concepito come arte, ma rispecchia essenzialmente tutto ciò che la band stava ascoltando e con cui si stava rapportando in quella precisa epoca. Non a caso, il disco in questione è uno dei più complessi mai registrati dalla band di Thom Yorke, e ha vinto il Grammy Award per il miglior album di musica alternativa.

Share

Studente e amante del rock 'n' roll in tutte le sue definizioni. Esperto articolista specializzato in diverse testate di attualità e news. Abile nello spaziare - nell'ambito del rock - tra notizie di attualità, curiosità e aneddoti (riguardanti band, artisti, album o singole canzoni) fino a classifiche di vario genere.