I Queen dopo Freddie Mercury, come cambieranno con Adam Lambert alla voce

I Queen + Adam Lambert, il sostituto ufficiale di Freddie Mercury che a breve partirà in tour con il gruppo, hanno annunciato nuove date del loro The Rhapsody Tour.

Tuttavia è sempre difficile parlare di sostituzione. Soprattutto quando ci si riferisce a persone che toccano la nostra sensibilità, cambiano la nostra vita o perlomeno il nostro modo di vedere le cose. Sostituire qualcuno è qualcosa che fa sempre paura, in primo luogo perché sai che la sostituzione implica una mancanza ad una presenza a cui ti sei abituato e che è diventata quotidiana. In secondo luogo perché non sai cosa puo succedere dopo, senza qualcuno su cui fare affidamento, in poche parole, la paura dell’ignoto e di rimanere soli.

I Queen non si fermano e vanno avanti con Paul Rogers

I Queen, band di fama mondiale con milioni di dischi venduti in tutto il globo, erano nient’altro che quattro ragazzi che sapevano suonare uno strumento e con tanta fantasia. Braian May è un chitarrista fluido e influente, Roger Taylor un potente batterista e cantante e John Deacon un talentuoso bassista e autore versatile. Ma la band non avrebbe mai conquistato il mondo senza Mercury, il più grande frontman di tutti i tempi.

Purtroppo però, dopo un successo panetario durato due decenni, il cantante è venuto tragicamente a mancare. Difficile pensare di andare avanti dopo una scomparsa del genere. Difficile mantenere alte le aspettative dei fans abituati a show di alto livello grazie a Freddie. Eppure la band non ha avuto paura e non si è fatta molti problemi. Ha deciso comunque di andare avanti, di cambiare e di rischiare.

L’attività dei Queen fu fermata solo per breve tempo dalla morte di Mercury con Made in Heaven del ’95. Gli anni dopo hanno visto album live e vari successi. Deacon prenderà le distanze dal gruppo e May e Taylor riformano i Queen, con il cantante dei Bad Company Paul Rodgers alla voce. Il gruppo pubblica un solo album, The Cosmos Rocks del 2008 che non riscuote molto successo. Il progetto è poi terminato nel 2009.

Queen + Adam Lambert e il ”Rhapsody Tour ” 2019

Con Adam Lambert i Queen hanno fatto un breve tour europeo nel 2012 e nel 2014 il tour mondiale, il Queen + Adam Lambert Tour 2014-2015 che comprendeva date in Nord America, Australia, Nuova Zelanda, Asia, Europa e Sud America. Nel 2016 poi, il gruppo ha eseguito diversi concerti come parte di un tour in Europa e diverse date in Asia. L’anno successivo, il gruppo ha comunicato un secondo tour mondiale previsto per il 2017 e il 2018.

Il 3 dicembre 2018, Queen + Adam Lambert ha annunciato un tour Nord Americano che si terrà da luglio ad agosto 2019, chiamato The Rhapsody Tour. Il 7 aprile 2019 la band ha detto che porteranno il The Rhapsody Tour in Australia per 6 spettacoli nel febbraio 2020 e il giorno dopo sono stati programmati 3 nuovi spettacoli in Nuova Zelanda.

”Si tratta di una grande opportunità” ha detto Brian May. “I nostri ultimi show sono stati i più ambiziosi dal punto di vista della produzione, ma ci hanno dato anche le maggiori soddisfazioni. Quindi abbiamo deciso di puntare ancora più in alto. Stai in guardia, America”.

Adam Lambert, ha aggiunto: “Abbiamo immaginato uno spettacolo tutto nuovo che rivoluzionerà questi brani iconici e non vediamo l’ora di svelarlo”.

L’eredità dei Queen è troppo grande per essere eguagliata, in un momento storico come questo ancora meno. Ma non si puo dire che i Queen con Adam Lambert si siano rivelati un fiasco o una brutta copia della band a cui tutti siamo affezionati. Semplicemente hanno trovato il modo migliore per rendere omaggio al più grande frontman che il rock abbia avuto.

 

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)