I Queen

Il futuro dei Queen con Adam Lambert

I Queen (o almeno quello che ne rimane) hanno riscontrato un enorme successo dalle performace dal vivo con Adam Lambert. In migliaia di persone vanno a vedere la band ai concerti per rivivere la magia della musica del gruppo dal vivo. Un così grande successo che è iniziata a girare la voce che la band abbia intenzione di registrare in studio nuovi pezzi con Adam Lambert.

I fan sperano di sì, ma i Queen cosa dicono?

Purtroppo, per la delusione di moltissimi fan, Lambert e Queen hanno raramente affrontato la questione del rilascio di nuova musica. E nonostante il successo sia tanto, non sembra, almeno per adesso, che i Queen o Adam Lambert siano interessati ad un progetto del genere.

Anzi, c’è una notizia ancora più sconcertante della prima. Ovvero che Brian May ha lasciato intendere che presto i Queen potrebbero smettere di fare tour. Se così fosse, questo significa che il The Rhapsody Tour, l’attuale tour che i Queen hanno intrapeso con Adam Lambert, sia la loro ultima tourné? Solo il tempo ce lo potrà dire.

L’ultima volta che i Queen hanno fatto uscire del materiale originale con altri artisti è stato un album pubblicato con Paul Rodgers nel 2008, intitolato The Cosmos Rocks; Più di dieci anni fa. Comunque sia il The Rhapsody Tour prenderà il via in Canada il 10 luglio prima di approdare negli Stati Uniti, in Giappone, in Nuova Zelanda e in Australia e si concluderà nella fine di febbraio 2020.

Quale è il motivo per cui i Queen non dovrebbero fare un altro album?

”È fantastico, non c’è dubbio, – dice May a Rolling Stone – ma a nessuno importava.”

Ecco cosa ha dichiarato il chitarrista della band. In sintesi il gruppo non vuole creare un altro album in studio  semplicemente perché non interessa al pubblico. Non è una supposizione o un’ipotesi di Brian May ma una vera constatazione maturata con il tempo. May ha avuto modo di sperimentarlo sulla sua pelle, o meglio sulla sua musica, riferendosi ai suoi precedenti lavori con Paul Rodgers, il ”sostituto” di Freddie Mercury.

“Un po ‘di reticenza da parte mia e di Roger – ha continuato il chitarrista – perché abbiamo speso una grande parte della nostra vita facendo questo con Paul Rodgers – sul quale c’era del buon materiale e abbiamo lavorato duramente per mesi.”

Brian è giunto alla conclusione che, per quanto possano essere musicalmente di alto livello i lavori con Rodgers, al pubblico piace ascoltare i vecchi dischi dei Queen, quelli con Freddie Mercury.

Come dargli torto?

Share

Matteo Natalìa, 19 anni, mi divido principalmente tra la passione per la musica, in particolare suonare la batteria e scrivere. Esperto articolista di musica grunge e hippie. (matteo.natalia@libero.it)