gtag('config', 'UA-102787715-1');

Lucio Battisti, Le più belle cover delle sue canzoni

Quando un artista raggiunge grande successo e visibilità è naturale che le sue canzoni diventino non solo sue, ma in un certo qual modo appartengono a tutti. Lucio Battisti è cantato e continuerà ad essere cantato da tutti e delle sue canzoni sono state fatte moltissime re-interpretazioni, da colleghi famosi e da profani. Alcuni dei suoi brani hanno acquisito grande popolarità proprio grazie a delle cover, naturalmente. Anche se sono tutti concordi nell’affermare che la sua vocalità fosse talmente particolare, che qualsiasi cover non avrebbe mai potuto reggere il confronto. È naturale che l’originale sia l’originale, ma oggi abbiamo pensato di elencare le cinque migliori cover delle canzoni di Lucio Battisti.

Mina – Io vorrei non vorrei ma se vuoi

Cover di Lucio Battisti sono state spessissimo realizzate proprio da parte di Mina. I due hanno anche spesso duettato insieme. Tuttavia, a volte le cover di Mina sono state un po’ “troppo”. Ha spesso arricchito le canzoni di Battisti con acuti e vocalizzi, quando l’introspezione dei testi presuppone maggior contenimento. In questo caso, Mina è piuttosto contenuta ed esprime la malinconia della canzone, ecco perché abbiamo scelto proprio questa.

Mia Martini – Mi ritorni in mente

Seconda cover e sempre al femminile, da un’altra interprete di grande importanza. Mia Martini ha conservato il grande romanticismo di questo brano, uno dei più belli d’amore del repertorio di Battisti e lo ha reso con una grande intensità. Del resto, sicuramente il pezzo ben si addiceva allo stile della compianta cantante.

Francesco De Gregori – Anche per te

Anche per te è uno dei brani più belli che Battisti ha dedicato alle donne. Descrive la storia di donne diverse, ma con immensa delicatezza. Forse è il testo che più di tutti si addice allo stile di Francesco De Gregori e quindi non deve stupire che sia stato scelto dal cantautore, che lo re-interpreta spesso. Un paroliere talentuoso come De Gregori non può non aver apprezzato un pezzo del genere.

Litfiba – Il tempo di morire

Una delle canzoni più rock del cantante è stata oggetto di una cover da parte di una delle maggiori rock band italiane. I Litfiba hanno inciso una cover di questo brano per la loro prima raccolta nel 1992. La versione è più rock che mai ed è stata molto apprezzata. È l’unica re-interpretazione maschile che troviamo in questa lista, poiché effettivamente cover di Battisti sono state realizzate soprattutto da donne.

Fiorella Mannoia – E penso a te

Quindi, altra interpretazione da parte di una donna. Fiorella Mannoia ha cantato molte volte Battisti, ad esempio interpretando anche Una giornata uggiosa, per citarne un’altra famosa. In questo caso ha cantato con grande intensità uno dei pezzi più romantici e anche più famosi del cantante.

Non so con chi adesso sei
Non so che cosa fai
Ma so di certo a cosa stai pensando
È troppo grande la città
Per due che come noi
Non sperano però si stan cercando. 
Share

Laureata in Lettere moderne ed in Filologia moderna, studentessa di Editoria e Scrittura alla Sapienza. Siciliana doc, docente, copywriter. Ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical. (Domande e proposte: silviargento97@gmail.com)