gtag('config', 'UA-102787715-1');

Muse, Matthew Bellamy “sono disponibile per suonare ai matrimoni dei fan”

I fan dei Muse sono rimasti molto contenti di notare come Matthew Bellamy non sia rimasto in disparte durante la pandemia. Infatti, il Coronavirus non ha impedito al frontman dei Muse di pubblicare la sua nuova canzone da solista: Tomorrow’s World. Tuttavia, i fan che preferiscono vedere Bellamy con i Muse sono un po’ delusi notando che si è preso una certa pausa da loro, dedicandosi ad una band di cover. Potrebbero consolarsi, pensando di poter avere al proprio matrimonio proprio il loro idolo?

Matthew Bellamy e l’esordio solista

Tutti sono rimasti entusiasti dal fatto che durante il Coronavirus, come pure altri suoi colleghi, Bellamy abbia deciso di comporre una canzone. L’isolamento sarà stata un’occasione di ispirazione come avviene spesso. Dal testo del brano emerge l’influenza nella composizione del nostro periodo storico così difficile:

“Your body is stronger
Your mind is a wonder
Your heart is so full of love
Don’t you waste it
Don’t you waste it
Look to tomorrow
The end of our sorrow
Our world could be so full of joy”.
Un incoraggiamento che serviva molto a fan e pubblico tutto e che segna una svolta nella carriera di Bellamy: il suo esordio da solista.

Il progetto The Jaded Hearts Club

Oltre a questo nuovo entusiasmante progetto ed alla band dei Muse, Bellamy ne ha anche un altro: The Jaded Hearts Club. Si tratta di supergruppo che vanta nomi importanti: è infatti composto dai cantanti Miles Kane (dei The Last Shadow Puppets) e Nic Cester (dei Jet), i chitarristi Graham Coxon (dei Blur), Jamie Davis e il batterista Sean Payne (degli The Zutons). Naturalmente al basso troviamo anche il nostro Bellamy. La band ha avuto collaborazioni importanti, ad esempio con Paul McCartney. Di base The Jaded Hearts Club si è dedicata a cover, infatti all’inizio era proprio una cover band dei Beatles. Principalmente il progetto era quindi nato per divertirsi tra amici. Con il tempo, hanno cominciato a comporre dei loro inediti e ad Ottobre uscirà il nuovo album.

Matthew Bellamy ai matrimoni?

L’aspetto curioso di tutto ciò è che a Sky News è stata posta a Bellamy una domanda abbastanza divertente. Infatti, come sappiamo, è prassi per le band di cover suonare ai matrimoni. Visto che anche la sua è una band di cover, il giornalista gli ha chiesto: suonerebbero anche loro ai matrimoni? Un fan potrebbe chiamarlo per averlo con la sua band nel suo giorno speciale? Bellamy ha risposto ridendo: Assolutamente! Siamo disponibili al 100% per i matrimoni. Chiamaci, saremo lì. Starà scherzando? Sicuramente se mai fosse possibile la band pretenderebbe un compenso non esiguo, però sappiamo tutti in fondo che ne varrebbe la pena.

Share

Laureata in lettere moderne e laureanda in Filologia moderna. Siciliana doc, scrittrice, ha pubblicato un saggio dal titolo "Dietro lo specchio, Oscar Wilde e l'estetica del quotidiano" e scrive per diversi siti di divulgazione culturale. Ama la letteratura, il cinema, il teatro, l'arte e naturalmente la musica (ha studiato teatro musical per quattro anni), in particolare il rock, il symphonic metal, il cantautorato italiano e i musical.