gtag('config', 'UA-102787715-1');

Quella volta che i Led Zeppelin offesero Stevie Wonder

Andare in tour coi Led Zeppelin nei loro anni d’oro, significava prepararsi ad uno shock inimmaginabile. Negli anni ’70 e, anche dopo, le leggende che attorniavano la figura della band inglese riguardo la loro dissolutezza crebbero in maniera esponenziale. Per poi vedersi, definitivamente confermate. I Led Zeppelin riempivano stadi da 55 mila posti, mandavano in visibilio folle inverosimili, affrontavano afflussi abnormi di groupies adulanti e distruggevano interi Hotel di lusso. Spesso e volentieri, tutto insieme in una sola notte. I Led Zeppelin viaggiavano a bordo dello Starship, un aereo privato compreso di tutti i lussi di cui ogni Rockstar ha bisogno prima di destreggiarsi sul palco, utilizzato dalla stragrande maggioranza dei Rocker dell’epoca.

Le occasioni nelle quali i Led Zeppelin si sono mostrati eccessivi, toccando alti livelli di esaltazione ed edonismo sono molteplici. Ricordiamo, ad esempio, quella volta in cui il loro manager puntò una pistola contro un giornalista che lo stava intervistando. Lo stesso Robert Plant, ammise: “Quando i Led Zeppelin fanno qualcosa, lo fanno meglio ed in maniera più sfarzosa rispetto a chiunque altro”. Quando i Led Zeppelin erano in vena di fare scherzi, quindi, non avevano la minima intenzione di risparmiare nessuno. Sembrerebbe che John Bonham fosse il membro della band più cinico e divertente. Pare che una volta, Bonzo abbia allagato la camera di un altro degli Zep con del liquido per estintori.

A volte, però, gli scherzi fallivano. Accadde, ad esempio, nel 1974, quando il gruppo decise di sorprendere George Harrison organizzando un appuntamento con lui, nel quale, si sarebbero presentati vestiti da donne. Quando il chitarrista dei Beatles si presentò accompagnato da niente meno che il grande Stevie Wonder, Gli Zep si sentirono incredibilmente in imbarazzo.

Stevie Wonder pensò che lo scherzo dei Led Zeppelin fosse rivolto a lui

Mentre la band era a Los Angeles per promuovere la loro nuova etichetta discografica, la Swan Song Label, sul territorio, i Led Zeppelin si vestirono da donna per scattare alcune foto che avrebbero utilizzato per la copertina del prossimo album. Dopo che alcune groupie gli sistemarono trucco e capelli, effettuarono qualche scatto e poi si prepararono per la famigerata cena con Harrison. Invece di Cambiarsi, gli Zep sorpresero il chitarrista rimanendo in quel modo. Lori Maddox, una delle fidanzate di Jimmy Page in gioventù, ricordò come lo scherzo andò nel peggiore dei modi, nella biografia di Stephen Davis, Hammer of the Gods.

 

Sembrerebbe, però, che George Harrison si aspettasse un’ uscita infelice da parte dei colleghi. Il chitarrista, infatti, frequentava gli Zeppelin da tempo e sapeva perfettamente che l’energia incontenibile con la quale incendiavano il palco, doveva essere scaricata in qualche modo anche nei momenti di quiete. Pare, addirittura che, quando Harrison conobbe il gruppo ad una festa, questi si ritrovò insieme alla moglie, fradicio, nella piscina di casa sua, per mano di John Bonham.

 

Share

Claudio Pezzella, studente in culture digitali e della comunicazione. Appassionato dell'arte in tutte le sue sfumature,alla costante scoperta di nuove frontiere culturali. Chitarrista e compositore polistrumentista impegnato in progetti progressive metal. (Email:claudio190901@gmail.com)